mix suoni

Quali sono le opportunità di lavoro nel campo della musica digitale? Certo la crisi ha ridimensionato un pò il settore ma esistono nuove figure emergenti, tra queste l’ingegnere crea suoni

Non c’è bisogno di dilungarsi troppo sul sempre più stretto legame esistente tra musica e tecnologia, sia per quanto riguarda la produzione musicale e il settore della strumentazione, che per l’evoluzione continua di nuovi prodotti audio dedicati a tutti gli appassionati. Ovvio allora che nell’ambito che coinvolge musica e contenuti digitali, possano aprirsi anche nuove prospettive di studio e di lavoro.

In particolare, oltre alla specializzazione in musica elettronica dei Conservatori, è nato nel 2005 presso la sede di Como del politecnico di Milano un percorso di laurea specialistica in ingegneria e design del suono in collaborazione con il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Como. Un corso che si propone di formare professionisti in grado di coniugare il sapere ingegneristico con la cultura e la sensibilità musicale e sonora, che possano trovare lavoro nella produzione e del trattamento e fruizione di musica e contenuti multimediali, ma anche nell’industria discografica o nell’educazione.

Si tratta cioè di formare Ingegneri che sappiano creare, attraverso le tecnologie digitali, nuovi suoni e armonie tecnologicamente all’avanguardia per le numerose applicazioni in cui l’audio è divenuto fondamentale: dal settore ingegneristico e design alla cultura musicale o artistica in generale; dall’economia, all’ergonomia fino alla domotica; dalla progettazione di ambienti e prodotti acusticamente confortevoli, alla comunicazione.