amplificatore di impianto stereo hifi

L’evoluzione della tecnologia del suono: storia degli impianti stereo da casa, i modelli compatti economici e le migliori marche di hifi professionali. Cosa significa ascoltare musica ad alta fedeltà e cosa cambia rispetto ai modelli entry level

Ascoltare musica è una attività piacevole, offre molti benefici e si può fare in molti modi differenti. L’evoluzione degli impianti stereo da casa e professionali corre parallela a quella dei supporti musicali a cominciare dal passaggio da analogico a digitale fino alla miniaturizzazione estrema. Oggi con un piccolo smartphone collegato in rete possiamo ascoltare tutto il catalogo di musica esistente al mondo. Bello, ma con che qualità?

La miniaturizzazione dei dispositivi spinta dalla tecnologia nel settore audio negli ultimi decenni è stata molto evidente. Con essa è cambiato la percezione del valore degli impianti stereo sul piano economico culturale e il significato dell’ascolto. Quando mp3 e streaming hanno eliminato il supporto fisico gli hifi hanno smesso di rappresentare uno status ma è rimasto un mercato per audiofili e appassionati di vinile.

Indice

Storia impianti stereo

L’evoluzione degli hifi segue quella dei supporti musicali e quindi per parlare di impianti stereo bisogna partire dall’inizio. Il primo dispositivo in grado di emettere un suono registrato per induzione delle vibrazioni attraverso una tromba metallica è stato il grammofono. Inventato a metà dell’800 è arrivato sul mercato ai primi del ‘900. Il grammofono costava molto e aveva una qualità del suono scarsa.

Attorno al 1920 arrivò la radio, primo vero totem di intrattenimento casalingo attorno a cui le famiglie si radunavano per ascoltare musica, notizie e spettacoli. Le prime radio erano grosse casse di legno che contenevano amplificatori a valvole in grado ricevere segnali AM e FM. Successivamente arrivarono i vinile e con l’avvento dei 78 giri naquero i primi impianti hifi che comprendevano radio, giradischi e due altoparlanti stereo amplificati.

I primi impianti stereo da casa iniziarono ad imporsi nei salotti in varie versioni. Alcune comprendevano anche vani per bottiglie di whisky piuttosto che per un televisore che nel frattempo cominciava a diffondersi rapidamente. L’evoluzione tecnologica andava di pari passo con quella del design e qualche produttore cominciò a produrre anche componenti hifi separati dedicati solo all’ascolto di musica.

Impianti stereo compatti

I primi impianti stereo compatti di buona qualità vennero commercializzati a partire dagli anni ’50, ma fu l’invenzione dei transistor che sostituì le valvole ad apportare radicali innovazioni in ambito sonoro ed estetico. I sistemi hifi a rack si diffusero nelle case negli anni ’70 e ’80, mentre nel frattempo i supporti sonori passavano da vinile, nastro magnetico e musicassette prima che arrivassero i cd.

Nel 1982 i compact disc divennero lo standard mondiale della musica registrata e si entrò ufficialmente nell’era digitale. Nel frattempo anche i transistor furono sostituiti da circuiti integrati e poi da microprocessori che permisero di produrre piccoli impianti stereo digitali di qualità a prezzo più che accessibile. I mini stereo comprendevano amplificatori, radio, lettori cd e di cassette magari un lettore MiniDisc della Sony.

Il DAT (digital audio tap) prodotto da Sony é stato il primo formato digitale registrabile di alto livello utilizzato negli impianti stereo professionali e che ha anticipato il concetto di masterizzazione dei cd riscrivibili. L’introduzione della compressione audio e del formato mp3 ha poi nuovamente rivoluzionato design e qualità del suono degli hifi. Agli inizi del nuovo secolo tutti scaricavano canzoni in mp3 con sistemi p2p. Il pc con scheda audio collegato a due piccole casse sostituisce lo stereo.

Con i lettori mp3 e gli iPod Apple la musica successivamente diventa portatile e più che con impianti stereo hifi si ascolta con le cuffiette. Infine arrivano le app per streaming e la musica si ascolta con lo smartphone senza cavi. Per collegare dispositivi come Amazon Alexa, Google Home e Apple Homepod si usa wifi e bluetooth. Questi piccoli altoparlanti intelligenti ricaricabili ed economici hanno un suono in grado di soddisfare il pubblico consumer.

Significato di suono hifi

Dopo avere visto le origini degli impianti stereo la domanda da porsi è: ma davvero le nuove piccole casse bluetooth possono sostituire un sistema hifi? Ovviamente no. I nuovi altoparlanti intelligenti costano poco, sono semplici da utilizzare e per un ascolto distratto vanno bene, ma i dispositivi professionali per ascoltare musica hanno una qualità del suono completamente diversa. Ecco perchè malgrado tutto gli stereo di lusso non sono ancora scomparsi.

Certo l’età media di chi si interessa e acquista impianti stereo di qualità aumenta, un pò per i costi e un pò per il tipo di musica ascoltato. Un sistema hifi è utile per chi ama rock, jazz, pop sofisticato e vuole distinguere il suono degli archi di una orchestra sinfonica o di un assolo di chitarra. Non avrebbe senso spendere soldi per ascoltare musica di consumo prodotta con loop campionati. I generi che piacciono ai giovani sono basati su testi parlati e hanno basi ripetitive che esaltano una ritmica perfetta con qualsiasi cassa.

C’è poi da dire che oltre al desiderio di qualità, gli stereo hifi hanno avuto successo anche per un innegabile effetto status che oggi non c’è più. Se una volta le migliori marche di amplificatori, giradischi e lettori di cassette facevano bella mostra in salotto insieme a due casse grandi come bambini, i nuovi totem dell’intrattenimento sono le console di videogiochi o le nuove smart tv utilizzate per vedere film in streaming, video, per navigare in internet ma anche per ascoltare musica.

Migliori marche stereo hifi

La qualità dell’ascolto oggi non è un vezzo o una moda da esibire, ma una vera esigenza di intenditori disposti a spendere cifre anche molto elevate per oggetti tecnologici che sono diventati necessariamente esclusivi e di lusso. Hi-fi rimane l’acronimo di alta fedeltà, ma mentre le nuove generazioni sembrano non capire più la differenza tra suono digitale e analogico, esiste una nicchia di pubblico che non si accontenta.

Per gli appassionati audiofili che amano la musica senza video esistono ancora valide alternative alle cuffiette dello smartphone o ai sistemi compatti con cui ascoltare mp3 e servizi di streaming. Sul mercato ci sono molte marche di stereo e produttori che si ostinano a vendere impianti completi mentre i negozi specializzati forniscono anche un servizio post vendita per l’istallazione di giradischi di alta qualità, amplificatore, lettore di cd professionale e casse.

La qualità dell’ascolto hifi è legato ad uno stile di vita che prevede la ricerca della bellezza e del benessere mentale. Ecco una serie di indirizzi dove trovare le migliori marche e community dedicate ad audiofili che amano toccare ancora le cose ed ascoltare musica ad alto livello. I modelli proposti sono corredati di specifiche tecniche per scegliere tra qualità e convenienza su una gamma di proposte diversificate con offerte e novità in primo piano.

Audio Society Leader mondiale tra le associazioni del settore audio, stimola i progressi nel campo degli impianti stereo attraverso ricerche e incontri tra tecnici audio, artisti, scienziati e studenti in tutto il mondo con la promozione di mostre sulle apparecchiature audio

DTS Si occupa del settore audio di alta qualità offrendo soluzioni per qualsiasi esigenza. L’offerta varia tra novità e notizie dal mondo degli hifi professionali e da casa

Buscemi Tra i più rinomati negozi specializzati in impianti stereo hifi di Milano, offre sistemi audio-video home theater e multiroom ad alta definizione. Informazioni e listini dei prezzi con offerte da consultare online

HifiPig Portale per tutti gli appassionati di impianti stereo hifi ricco di recensioni, news, servizi, marchi, musica e centri dove trovare il migliore distributore. Una fonte aggiornata per chi è alla ricerca di prodotti audio

HiFiPrestige Un negozio specializzato in stereo disponibili per l’acquisto online. Catalogo dei prodotti con un vasto assortimento delle migliori marche presenti sul mercato. Offerte e merce in evidenza per scegliere in consapevolezza

Smpte Società e organismo mondiale per l’industria dell’immagine in movimento e del suono di cinema, televisione, multimedia

HiFiForum Una community per appassionati e addetti ai lavori con argomenti centrati su impianti stereo hifi per essere informati, scoprire nuovi sistemi, conoscere prospettive diverse, segnalare e risolvere problemi