Evoluzione tecnologica degli impianti stereo e migliori marche di hi-fi da casa economici, professionali e di lusso sul mercato. Le ragioni di ascoltare musica ad alta fedeltà senza accontentarsi del suono digitale di basso livello

Il significato degli impianti stereo da casa e la percezione del loro valore sul mercato è molto cambiato negli ultimi decenni insieme all’evoluzione dei supporti musicali. La tendenza alla miniaturizzazione spinta dalla tecnologia in questo settore è stata più evidente che in altri campi, specie dopo che la musica digitale e l’avvento di mp3 e streaming hanno eliminato l’oggetto fisico, sia esso un vinile o un cd, per ascoltare canzoni e opere musicali.

Gli impianti stereo non sono scomparsi, ma certo è finito il momento in cui i cosiddetti hi-fi facevano bella presenza nelle case degli italiani. Molto per status e un pò per esigenze di qualità audio, era il tempo in cui rack con le migliori marche di amplificatori, giradischi e lettori di cassette facevano bella mostra nei salotti, insieme a due casse grandi come bambini. Oggi totem dell’intrattenimento sono viceversa diventati i grandi televisori utilizzati per guardare film, video, ma anche per navigare in internet ed ascoltare musica. C’è ancora comunque un mercato per appassionati ed intenditori che riguarda gli hi-fi, specialmente emerso con il nuovo boom dei vinile.

Storia impianti stereo

L’evoluzione degli impianti stereo come abbiamo visto segue quella dei supporti musicali e quindi bisogna partire dall’inizio, ovvero dal grammofono. Inventato a metà dell’800, ma arrivato sul mercato ai primi del ‘900, è stato il primo strumento in grado di emettere un suono registrato per induzione delle vibrazioni attraverso una tromba metallica. Il grammofono inizialmente era un apparecchio molto costoso e la qualità del suono non era soddisfacente. Subito dopo, intorno al 1920 arrivò la radio, primo vero totem di intrattenimento casalingo, attorno a cui le famiglie si radunavano per ascoltare musica, notizie e altri spettacoli.

Le prime radio erano grosse casse di legno che contenevano amplificatori a valvole in grado di trasformare i segnali che ricevevano in AM e FM. Successivamente, con l’avvento dei a 78 giri, vennero prodotte radio che comprendevano un giradischi e due altoparlanti stereo amplificati. Gli impianti stereo iniziarono ad imporsi nelle case e spesso comprendevano anche un posto per le bottiglie di whisky, piuttosto che un televisore che nel frattempo cominciava a diffondersi rapidamente. Per fortuna l’evoluzione tecnologica andava di pari passo con quella del design e qualche produttore cominciò a vendere componenti hi-fi separati.

Impianti stereo digitali

I primi impianti stereo di qualità vennero commercializzati a partire dagli anni ’50, ma fu l’adozione dei transistor al posto delle valvole a consentire radicali innovazione in ambito sonoro ed estetico. I sistemi hi-fi a rack si diffusero nelle case negli anni ’70 e ’80, mentre nel frattempo avveniva l’evoluzione dei supporti sonori tra vinile, nastro magnetico di varie forme e l’avvento delle musicassette che precedettero l’invenzione dei compact disc. Dal 1982 con i cd divenuti standard mondiale si entra nell’era digitale.

I primi impianti stereo digitali sostituiscono i transistor con circuiti integrati e microprocessori in grado di garantire un suono pulito a costi accessibili. Amplificatori, lettori cd e di cassette diventano sempre più sofisticati, magari includono anche un MiniDisc sviluppato dalla Sony, mentre a livello professionale si utilizza il DAT, primo formato digitale consumer di alto livello registrabile che anticipa i Cd riscrivibili. L’introduzione della compressione audio e del formato mp3 non fa altro che rivoluzionare ancora design e qualità del suono degli hi-fi.

Agli inizi del 2000 l’mp3 le canzoni si scaricano da internet, per cui il pc diventa la primaria fonte sonora, collegato con una scheda audio alle casse. La musica diventa portatile con i lettori mp3 e gli iPod Apple che si possono collegare agli impianti stereo, che non comprendono un apposito alloggiamento, anche con un cavo. Alla fine anche i lettori mp3 vengono sostituiti dallo smartphone e dallo streaming e spariscono anche i cavi, oggi sostituiti da collegamento wi-fi o bluetooth. Per chi vuole semplificarsi ulteriormente la vita, dispositivi come Amazon Alexa, Google Home e Apple Homepod sono veri e propri altoparlanti intelligenti, con un suon sempre migliore e in grado di rispondere ai nostri desideri.

Significato di suono hi-fi

I nuovi altoparlanti intelligenti sono semplici e suonano bene, ma la vera ragione che dovrebbe far spendere soldi per acquistare un vero impianto stereo da casa, è la qualità del suono. Hi-fi rimane comunque l’acronimo di alta fedeltà, ma mentre le nuove generazioni sembrano non capire più la differenza tra suono digitale e analogico, esiste una ristretta nicchia di pubblico che non si accontenta. La qualità dell’ascolto non è un vezzo o una moda, ma una vera esigenza di intenditori disposti a spendere cifre anche molto elevate per oggetti tecnologici diventati necessariamente esclusivi e di lusso.

Per gli appassionati audiofili che non si accontentano esistono ancora valida alternativa alle cuffiette dello smartphone o ai sistemi compatti con cui ascoltare mp3 e servizi di streaming, magari per ascoltare cd o vinili su giradischi di alta qualità. Sul mercato ci sono molte marche che si ostinano a produrre impianti stereo completi di piatto, amplificatore, lettore di cd professionale e casse, fornendo anche un servizio di allestimento post vendita per ogni esigenza.

Migliori marche hi-fi

Di seguito trovate una serie di indirizzi dove trovare le migliori marche e community dedicate ad audiofili con molte informazioni. I modelli proposti sono corredati di specifiche tecniche per scegliere tra qualità e convenienza su una gamma di proposte diversificate con offerte e novità in primo piano.

Audio Society Leader mondiale tra le associazioni del settore audio, stimola i progressi nel campo degli impianti stereo attraverso ricerche e incontri tra tecnici audio, artisti, scienziati e studenti in tutto il mondo con la promozione di mostre sulle apparecchiature audio

DTS Si occupa del settore audio di alta qualità offrendo soluzioni per qualsiasi esigenza. L’offerta varia tra novità e notizie dal mondo degli hi-fi professionali e da casa

Buscemi Tra i più rinomati negozi specializzati in impianti stereo hi-fi a Milano, dalla musica ai sistemi audio-video home theater e a sistemi multiroom audio e video in alta definizione. Informazioni e listini dei prezzi con offerte da consultare online

HifiPig Portale per tutti gli appassionati di impianti stereo hi-fi ricco di recensioni, news, servizi, marchi, musica e centri dove trovare il migliore distributore. Una fonte aggiornata per chi è alla ricerca di prodotti audio

HiFiPrestige Un negozio specializzato in sistemi hi-fi disponibili per l’acquisto online. Catalogo dei prodotti con un vasto assortimento delle migliori marche presenti sul mercato. Offerte e merce in evidenza per scegliere in consapevolezza

Smpte Società e organismo mondiale per l’industria dell’immagine in movimento e del suono di cinema, televisione, multimedia

HiFiForum Una finestra per gli appassionati e addetti ai lavori tra messaggi e argomenti centrati sul sistema hi-fi per essere informati, scoprire nuovi sistemi, conoscere prospettive diverse, segnalare, risolvere problemi e molto altro