qualità musica in streaming

Gli italiani sono un popolo di giocatori d’azzardo accaniti, primi in Europa e terzi al mondo con 400mila slot machine sparse nelle città con tutti i problemi che ciò comporta come le 800 mila persone a rischio dipendenza. Colpa della crisi o delle musichette delle macchinette mangiasoldi?

Proprio così, secondo un recente studio le slot hanno una colonna sonora progettata per ingannare chi gioca soldi, ecco come. L’Italia da sola totalizza il 15% delle giocate d’Europa per la gioia dello stato che può contare su cifre che sono passate dai 30 miliardi e 110 milioni del 2011 ai 27 miliardi e 400 del 2012. Sono comunque molti i paesi con problemi di ludopatia tanto che il suo impatto sociale è grave in molti paesi del mondo. La spiegazione del fenomeno che vede così tanta gente essere sedotta da un gioco dove spesso si perde, secondo lo psicologo Mike Dixon della University of Waterloo, in Ontario potrebbe essere nella musica che accompagna le giocate.

In un articolo apparso sul Journal of gambling lo studioso si concentra sugli effetti sonori tipo le campane e i fischietti che si ascoltano durante il gioco e che intensificherebbero l’eccitazione emotiva dei giocatori inducendoli a sopravvalutare notevolmente il numero di volte in cui hanno vinto. Il fenomeno è ben evidente nelle slot machine moderne che permettono più puntate contemporaneamente e dove le perdite, anche grazie al musichette ed effetti sonori omnipresenti, verrebbero camuffate da vittorie. Confrontando il comportamente di giocatori alle prese con slot machine silenziose i risultati dello studio non lasciano dubbi in particolare sul fatto che proprio grazie alle musichette il giocatore è incentivato a continuare malgrado le perdite accumulate in una percentuale dal 15 al 24 per cento maggiore. Ecco un caso dove la musica può fare danni…