Quali sono i siti più visitati e quanti italiani si collegano ad internet? Il rapporto ‘I media digitali in Italia’ oltre alla classifica dei siti più visitati da una panoramica sul rapporto tra italiani e informazione.

Infatti se oltre la metà degli italiani, il 53%, si collega ad internet abitualmente (di cui circa la metà di età compresa tra 14 e 29 anni), tra le attività più frequenti dei navigatori c’è la ricerca di notizie. Circa un utente su due visita siti di notizie come Repubblica.it e Corriere.it, tra i primi dieci siti più visti della classifica alll’ottavo e decimo posto. In termini assoluti Google.it, Facebook, Google.com e Youtube sono in testa alla classifica dei siti più visitati seguiti da Yahoo.com. Wikipedia e Blogger.com. Il 63,8% di chi accede ad internet invia mail, il 25% ha un profilo su Facebook e il 24% utilizza Messenger.

Tra i giovani ovviamente i social network la fanno da padrone con Facebook frequentato dall’89% dei ragazzi dai 14 ai 29 anni, ma oltre al divertimento e allo svago, il web è anche il mezzo più utilizzato per cercare lavoro. Se da un lato questi dati sembrerebbero incoraggianti, dall’altro dimostrano un forte ritardo dell’Italia nell’utilizzo di internet. Il 50% di utenti in molti paesi europei è stato superato 5 anni fa, ed ancora oggi dei 23,5 milioni di persone online in Italia dai 14 anni in su, esiste una notevole differenza di utenti in base al reddito, al livello scolastico e al tipo di lavoro svolto, ma non solo. Basti pensare che le donne collegate sono 10,9 milioni contro 12,6 milioni di uomini…