grammy award per insegnanti

Dal 2013 il prestigioso premio dei Grammy Award è stato esteso anche agli insegnanti di musica che si sono distinti maggiormente nelle scuole americane.

In molti conosceranno i Grammy Awards per essere tra i premi più importanti della musica americana, una sorta di Oscar della musica assegnati tutti gli anni agli artisti più meritevoli in 105 diverse categorie e 30 generi musicali. Ma nessuno pensa ai loro maestri?

In effetti, anche se in Italia il ruolo dell’insegnamento è spesso bistrattato in tutti i livelli e settori – figuriamoci nella musica – non c’è nulla di più giusto e corretto: chi è responsabile della carriera e del successo di un artista, non solo nel pop dove le variabili sono molte, ma ad esempio nella musica jazz o classica o nella composizione di colonne sonore, se non un maestro o un insegnante di musica che ha saputo seguire la crescita tecnica e artistica di un suo allievo segnando una strada e incoraggiandone il talento e le ambizioni?

La Fondazione Grammy e la Recording Academy pensano che un grande insegnante di musica meriti un riconoscimento e per questo dall’anno scorso accettano candidature per il loro Music Educator Award da insegnanti di musica, strumento o composizione dalla scuola materna fino all’università di scuole pubbliche o private degli Stati Uniti. Alla fine selezionano dieci finalisti e un vincitore. I finalisti ricevono 1.000 dollari, mentre il vincitore 10.000 dollari e un viaggio a Los Angeles per ritirare il premio e partecipare ai Grammy.

Che non ci fosse idea più giusta lo dimostra il fatto che la prima edizione del Music Educator Award ha ricevuto oltre 30.000 candidature da 50 stati. Quest’anno ha vinto il maestro Kent Knappenberger insegnante di musica e direttore di coro presso la Westfield Academy di New York per 25 anni, soddisfatto per il riconoscimento personale ma anche e soprattutto per l’attenzione sull’importanza dell’educazione musicale in generale. Quanto è lontana l’America dall’Italia..?