Google Play Music, lo store musicale on the cloud di Google è attivo anche in Italia. Dopo un accordo con Warner Music Group, oltre all’Italia, Regno Unito, Francia, Germania e Spagna potranno sfruttare la funzione scan and match.

Oltre ad acquistare brani dal negozio di Google Play, ogni utente potrà così aggiungere fino a 20.000 canzoni automaticamente dalla propria collezione di musica personale per poterla ascoltare in streaming via browser web o con qualsiasi dispositivo Android. Ogni canzone verrà aggiunta al catalogo Google Play automaticamente senza la necessità di ricaricarla o di sincronizzarla.

Il catalogo Google Play ora comprende tutte e tre le principali etichette e può competere con i rivali di Apple itunes e Amazon che già offrivano la funzione scan and match. In più Google offre questo servizio in the cloud gratis fino a 20mila brani, superando nettamente l’offerta del Cloud Player di Amazon che arrivava a 250 canzoni. In questo modo i brani della libreria iTunes in formato MP3, AAC, FLAC, OGG e WMA saranno disponibili on the cloud su Google Play nel formato a 320 Kbit/s e ascoltabili in streaming via web con qualunque dispositivo smartphone, tablet o pc o scaricabili su un massimo di 10 dispositivi.