google pixel 2

Si chiamano Google Pixel 2 gli smartphone che cercano di farsi notare in un mercato sempre più affollato da nuovi concorrenti che non di effetti speciali. Recensione e caratteristiche rispetto ai telefoni top di gamma in vendita

Se Google Pixel 2 e XL fossero smartphone in qualche modo normali, non si spiegherebbe l’ingresso in campo dell’azienda leader delle ricerche in un settore hardware dominato da Samsung e Apple. Invece lo scorso anno sono arrivati i primi modelli di telefono che hanno direttamente con il proprio simbolo di una G multicolore sul retro, dopo che Google aveva collaborato con varie aziende per realizzare i Nexus.

Anche i Google Pixel 2 sono costruiti in collaborazione con HTC, mentre il Pixel 2 XL con Lg che li produce materialmente. Lo sviluppo di questi nuovi dispositivi però è stato realizzato completamente dalla società di Mountain View. La scelta fatta alcuni anni fa di dedicarsi al sistema operativo Android, vede in questi nuovi smarphone il suo compimento definitivo. Per gli utenti si tratta di un vantaggio, dato che Hardware e sistemi operativi dei nuovi dispositivi (Nougat per lo scorso modello e Android Oreo nell’ultimo) possono essere calibrati alla perfezione offrendo prestazioni velociti e affidabiliti.

Caratteristiche Google Pixel

Già il primo Google Pixel aveva buone caratteristiche che ne facevano uno smartphone top di gamma, a cominciare dalle dimensioni dello schermo che nei due modelli, in formato normale e XL erano rispettivamente da 5 pollici e 5,5 pollici. Il design, che ricordava in qualche modo l’iPhone 6, era contraddistinto da un corpo in vetro alluminio con superfici lisce e bordi curvi. Il display era un Amoled full Hd, mentre il processore un quad-core Qualcomm, il più veloce disponibile sul mercato che gira con 4Gb di RAM.

I primi Pixel sul mercato erano venduti in configurazione da 32 Gb o 128 Gb di memoria di archiviazione, ma lo spazio disponibile in cloud era illimitato. Avevano una porta USB di tipo C, la presenza tradizionale del jack per le cuffie e un lettore posteriore delle impronte digitali. Buone anche le performance della batteria da 3,450 mA e 2770 mA sui due modelli, con una ricarica rapida che in soli 15 minuti garantiva 7 ore di funzionamento. Si trattava insomama di caratteristiche sullo stesso livello dei più blasonati smartphone iPhone e Samsung in circolazione. Questo era il video di presentazione.

Caratteristiche Google Pixel 2

I primi modelli di smartphone a marchio Google in Italia non erano stati venduti, così tutti aspettavano con curiosità i Pixel 2. Presentati in due configurazioni si differenziano principalmente per dimensioni e grandezza del display, risoluzione dello schermo e capacità della batteria. Come già sugli iPhone questa volta è stato eliminato l’ingresso per le cuffie, ma già esistono un nuovo paio di cuffie senza fili Bluetooth 5.0 denominate il Pixel Buds che possono tra le altre cose tradurre lingue straniere in tempo reale. Ecco le caratteristiche dei due modelli distinti:

PIXEL 2

  • Display OLED da 5 pollici formato 16:9, 1920 x 1080 pixel, 441ppi
  • Processore Qualcomm Snapdragon 835, 4 GB di RAM
  • Camera 12,3 megapixel (8 megapixel), 1,4 µm, f 1,8
  • Memoria 64 o 128 GB
  • Batteria 2700 mA
  • Software Android Oreo, Google Assistant

PIXEL 2 XL (differenze)

  • Display OLED da 6 pollici formato 18:9, 1440 x 2880 pixel, 441ppi
  • Batteria 3520 mA
  • Dimensioni 157 x 76 x 7,62mm, peso 175 grammi

Punti di forza Google Pixel 2

Le differenze rispetto ai precedenti Pixel sono evidenti, ma le caratteristiche migliori del nuovo modello sembrano essere la fotocamera e le funzioni che fanno uso dell’intelligenza artificiale. La fotocamera posteriore è di 12,3 Mp con 1,4 micron e apertura f/1.8, quella frontale è di 8 Mp. A suo favore la buona luminosità e una rapidità di scatto immediata e senza precedenti. Per quanto riguarda il reparto fotografico i risultati sono superiori a Samsung e iPhone. I Pixel sottoposti al test di DXOMark meritano infatti il più alto punteggio (98) mai assegnato ad uno smartphone.

Se i Google Pixel 2 hanno caratteristiche paragonabili ai top di gamma, le funzionalità che fanno uso dell’intelligenza artificiale li mettono però un gradino sopra la concorrenza. Cè l’applicazione Allo in grado di imparare le nostre abitudini con l’utilizzo quotidiano diventando un vero assistente virtuale per le attività di tutti i giorni. Ma i nuovi smartphone integrano anche la funzione Google Lens che consente di riconoscere un oggetto dalla immagine ricevendo informazioni su luoghi, libri, brani musicali, film e opere d’arte.

Prezzo Google Pixel 2 I due nuovi telefoni, disponibili nei colori nero e bianco, sono smartphone di alto livello e così anche i prezzi sono allineati con la concorrenza e non ci sono grandi sorprese. In Italia viene venduto solo il Google Pixel 2 XL che si può acquistare direttamente nello Store Google ad un prezzo di 989,00 euro nella versione con memoria interna da 64 Gb.