marchio apple su palazzo

Mac contro Pc, la tradizionale sfida tra due modi di concepire il computer si sposta sul modo di spendere online: secondo il portale di viaggi Orbitz, gli utenti Mac spenderebbero il 30% in più.

La notizia non fa altro che confermare la differenza sempre esistita in termini di capacità di spesa dei due mondi: Mac si è imposto negli scorsi anni per le sue caratteristiche di oggetto trend unite a semplicità, potenza, stabilità e velocità di funzionamento che inizialmente i Pc Windows non avevano. Anche se successivamente l’evoluzione del sistema operativo Windows e lo sviluppo di Pc Desktop e portatili da parte di diversi produttori di Pc hanno praticamente annullato queste differenze, è innegabile che Mac venga solitamente utilizzato da un pubblico più attento alle caratteristiche e meno ai costi.

Mentre il Mac viene utilizzato in ambito professionale in molti settori della grafica, della pubblicità, del multimedia, i Pc hanno dominato il mercato consumer. Non stupisce quindi ceh gli utenti Mac spendano mediamente 20 o 30 dollari in più per una notte in un hotel e che il 40% in più scelga hotel a 4 o 5 stelle. Ovviamente queste differenze non esistono solo nei viaggi: per le aziende che operano online queste informazioni sono molto importanti per offrire servizi sempre più mirati al desiderio degli utenti per trasformare le visite in acquisti.