Una panoramica dei principali giornali sudamericani. Quali sono i quotidiani più letti, autorevoli, innovativi e influenti. Un elenco delle principali testate del Sud America e i siti per leggere online tutte le notizie di politica, società, cultura e sport del continente

L’America del Sud è un continente vasto e variegato, che ospita paesi con storie, culture e realtà sociali diverse. Dai ritmi pulsanti di Buenos Aires ai vibranti suoni di Rio de Janeiro, anche il panorama dei giornali sudamericani riflette questa diversità, con giornali che coprono temi locali, nazionali e internazionali, spaziando dalla politica all’economia, dalla cultura allo sport, dall’ambiente alla salute.

In questo articolo, vogliamo presentare una panoramica dei principali giornali sudamericani, analizzando le loro caratteristiche, la loro linea editoriale e il loro impatto sul pubblico e sull’opinione pubblica. Ogni nazione contribuisce a un mosaico informativo unico non solo in fatto di notizie e contenuti, ma anche di lettori. Iniziamo questa panoramica dei quotidiani del Sud America prorpio analizzando i lettori cartacei e online.

Indice

Giornali sudamericani più letti

Per misurare diffusione dei giornali sudamericani, si possono usare diversi indicatori, come il numero di copie vendute, il numero di abbonati, il numero di visitatori online o il numero di follower sui social media. Ognuno di questi indicatori ha i suoi vantaggi e i suoi limiti, e può variare a seconda del paese e del periodo considerati. Tuttavia, possiamo provare a fare una classifica dei giornali sudamericani più diffusi basandoci sui dati disponibili online.

Per quanto riguarda il numero di copie vendute nel 2019 secondo il sito web World Press Trends, che raccoglie le statistiche sulla stampa mondiale, i dati eran i seguenti:

– O Globo (Brasile), con 277.000 copie al giorno
– Clarín (Argentina), con 261.000 copie al giorno
– Folha de S.Paulo (Brasile), con 254.000 copie al giorno
– El Tiempo (Colombia), con 241.000 copie al giorno
– El Comercio (Perù), con 173.000 copie al giorno

Questi giornali sono anche tra i più seguiti online, con milioni di visitatori unici al mese. Ad esempio, secondo il sito web SimilarWeb, che analizza il traffico web dei siti più popolari, nel mese di ottobre 2021 i giornali sudamericani con il maggior numero di visitatori unici erano:

– Clarín (Argentina), con 83 milioni di visitatori
– Folha de S.Paulo (Brasile), con 76 milioni di visitatori
– El Tiempo (Colombia), con 49 milioni di visitatori
– O Globo (Brasile), con 47 milioni di visitatori
– La Nación (Argentina), con 40 milioni di visitatori

Infine possiamo considerare anche il numero di follower sui social media, come Facebook, Twitter e Instagram, come un indicatore della popolarità di un giornale. Anche in questo caso, i dati possono variare a seconda della fonte e del momento, ma possiamo citare alcuni esempi significativi:

– Clarín (Argentina), con 7 milioni di follower su Facebook, 4 su Twitter e 1 su Instagram
– Folha de S.Paulo (Brasile), 6 su Facebook, 7 Twitter e 1 milione su Instagram
– El Tiempo (Colombia), 5 milioni di follower su Facebook, 4 Twitter e 800 mila su Instagram
– O Globo (Brasile), con 5 milioni su Facebook, 6 su Twitter e 900 mila su Instagram
– La Nación (Argentina), con 4 milioni su Facebook, 3 su Twitter e 700 mila su Instagram

Giornali Sud America più autorevoli

La diffusione non è l’unico criterio per valutare l’importanza di un giornale. Un altro aspetto fondamentale è l’autorevolezza, ovvero la capacità di un giornale di informare in modo accurato, indipendente e credibile, di offrire analisi approfondite e di influenzare il dibattito pubblico. L’autorevolezza dei giornali internazionali dipende da diversi fattori, come la qualità dei giornalisti, la trasparenza delle fonti, il rispetto delle norme etiche e deontologiche, la pluralità delle voci e delle opinioni, la reputazione storica e la riconoscibilità del marchio.

Non esiste un metodo oggettivo per misurare l’autorevolezza di un giornale, ma possiamo basarci su alcuni indizi, come i premi ricevuti, le citazioni ricevute da altri media, le collaborazioni con altre testate internazionali, le classifiche stilate da organizzazioni indipendenti o le valutazioni degli esperti.

Secondo il World Press Freedom, che valuta il grado di libertà e sicurezza dei giornalisti in 180 paesi, i paesi sudamericani con il maggior numero di giornali tra i primi 100 sono:

– Argentina (40° posto), con Clarín e La Nación
– Costa Rica (50° posto), con La Nación e Semanario Universidad
– Uruguay (52° posto), con El País e La Diaria
– Brasile (92° posto), con Folha de S.Paulo e O Globo

Quotidiani sudamericani innovativi

Un altro criterio per valutare i giornali sudamericani è l’innovazione, ovvero la capacità di un giornale di adattarsi ai cambiamenti tecnologici, sociali e culturali, di sperimentare nuovi formati e linguaggi, di coinvolgere il pubblico in modo interattivo e partecipativo, di offrire servizi aggiuntivi e personalizzati, di creare nuove fonti di reddito e di contribuire allo sviluppo del settore giornalistico.

Anche in questo caso, non esiste una misura universale dell’innovazione, ma possiamo citare alcuni esempi di giornali sudamericani che si sono distinti per le loro iniziative innovative in diversi ambiti. La Nación (Argentina), che ha creato una redazione digitale integrata con le altre sezioni del giornale, ha lanciato una piattaforma di contenuti premium a pagamento e ha sviluppato diversi progetti di data journalism e fact-checking.

El Comercio (Perù), che ha implementato una strategia multicanale basata sulle preferenze degli utenti, ha introdotto una paywall dinamica e ha creato una unità dedicata all’innovazione editoriale e tecnologica. El País (Uruguay), che ha rinnovato il suo sito web con un design responsive e user-friendly, ha aumentato la produzione di contenuti audiovisivi e multimediali

Elenco giornali sudamericani

In questa sezione, vogliamo fornire un elenco dei principali giornali sudamericani, suddivisi per paese. Per ogni giornale, indicheremo il nome, la città di origine, l’anno di fondazione, il sito web e una breve descrizione del suo orientamento e dei suoi contenuti. Questo elenco non è esaustivo, ma vuole essere una guida per chi vuole approfondire la conoscenza del continente sudamericano attraverso le sue fonti informative.

Argentina

Clarín Giornale più venduto e letto in Argentina, fondato nel 1945 a Buenos Aires. Ha una linea editoriale moderata e centrista, e copre tutti gli ambiti dell’attualità nazionale e internazionale.
La Nación Fondato nel 1870 a Buenos Aires. Ha una linea editoriale conservatrice e liberale, e si occupa principalmente di politica, economia e cultura.
Página/12 Giornale progressista e di sinistra, fondato nel 1987 a Buenos Aires. Si distingue per la sua critica al governo e al potere economico, e per la sua attenzione ai diritti umani, alle minoranze e alle questioni sociali.

Bolivia

La Razón Quotidiano più antico e prestigioso della Bolivia, fondato nel 1943 a La Paz. Ha una linea editoriale indipendente e pluralista, e si dedica alla cronaca nazionale e internazionale, con particolare enfasi sulla politica, l’economia e lo sport.
El Deber Più letto nella regione orientale della Bolivia, fondato nel 1952 a Santa Cruz de la Sierra. Ha una linea editoriale moderata e si focalizza sulle notizie locali e regionali, oltre che sulla cultura, lo spettacolo e la moda.
Los Tiempos Giornale più influente nella regione centrale della Bolivia, fondato nel 1943 a Cochabamba. Si occupa di tutti gli aspetti dell’informazione nazionale e internazionale, con un’attenzione particolare all’educazione, alla salute e all’ambiente.

Brasile

O Globo Giornale più venduto e popolare del Brasile, fondato nel 1925 a Rio de Janeiro. Fa parte del gruppo mediatico Globo, il più grande del paese. Ha una linea editoriale conservatrice e filogovernativa, e si occupa principalmente di politica, economia e cronaca.
Folha de S.Paulo Quoidiano influente e prestigioso fondato nel 1921 a San Paolo. Ha una linea editoriale indipendente e critica, e si distingue per la sua qualità giornalistica, la sua varietà di contenuti e la sua apertura al dibattito pubblico.
O Estado de S. Paulo Giornale più antico e tradizionale del Brasile, fondato nel 1875 a San Paolo. Ha una linea editoriale liberale e centrista, e si dedica alla copertura approfondita della politica, dell’economia e della cultura nazionale e internazionale.

Cile

El Mercurio Più antico e prestigioso del Cile, fondato nel 1827 a Valparaíso. Ha una linea editoriale conservatrice. Copre tutti i temi di attualità, con una predilezione per la politica, l’economia, le relazioni internazionali e la cultura.
La Tercera Secondo giornale più diffuso e influente del Cile, fondato nel 1950 a Santiago. Ha una linea editoriale moderata e centrista, con una certa apertura al dialogo e alla critica. Copre tutti i temi di attualità, con un’ampia copertura su politica, economia, sport e cultura.
The Clinic Giornale satirico e di sinistra, fondato nel 1998 a Santiago. Ha una linea editoriale irriverente e provocatoria, con una forte denuncia delle ingiustizie sociali e dei poteri forti. Copre tutti i temi di attualità, con un’attenzione particolare alla politica e all’umorismo.

Colombia

El Tiempo Giornale più diffuso e influente in Colombia, fondato nel 1911 a Bogotà con linea moderata e centrista. Copre tutti i temi di attualità, con un’ampia copertura della politica, dell’economia, dello sport e della cultura.
El Espectador Quotidiano più antico e prestigioso fondato nel 1887 a Bogotà. Progressista e di sinistra, con una forte vocazione per l’investigazione e la denuncia. Copre tutti i temi di attualità, con un’enfasi sulla politica, sull’economia, sulla società e sulla cultura.
Semana Rivista settimanale di informazione generale, fondata nel 1982 a Bogotà. PArla sui i temi di attualità, con un’attenzione particolare alla politica, all’economia, alla cultura e alle questioni di genere.

Ecuador

El Universo Giornale più diffuso e influente in Ecuador, fondato nel 1921 a Guayaquil. Ha una linea editoriale conservatrice. Copre tutti i temi di attualità, con un’attenzione particolare alla politica, all’economia, alle relazioni internazionali e alla cultura.
El Comercio Secondo più diffuso e influente in Ecuador, fondato nel 1906 a Quito. Moderato e centrista, con una certa indipendenza dal potere politico. Copre tutti i temi di attualità, con un’ampia copertura della politica, dell’economia, dello sport e della cultura.

Messico

El Universal: fondato nel 1916, è il giornale più antico e prestigioso del Messico. Ha una linea editoriale moderata e indipendente, e si occupa di politica, economia, cultura, sport e cronaca. Ha una tiratura di circa 200 mila copie al giorno e un sito web molto visitato.
Reforma: nato nel 1993, è un giornale di qualità che si rivolge a un pubblico colto e esigente. Ha una linea editoriale liberale e critica verso il governo, e si distingue per le sue inchieste approfondite e i suoi editoriali.
La Jornada: fondato nel 1984, è un giornale di sinistra che si propone di difendere i diritti umani, la democrazia e la giustizia sociale. Ha una linea editoriale progressista e nazionalista, e si occupa di politica, economia, cultura, ambiente e movimenti sociali.

Perù

El Comercio fondato nel 1839, è il giornale più antico e influente del Perù. Ha una linea editoriale conservatrice e filo-governativa, e si occupa di politica, economia, cultura, sport e cronaca.
La República nato nel 1981, è un giornale di qualità che si rivolge a un pubblico colto e critico. Progressista e indipendente, e si distingue per le sue inchieste approfondite e i suoi editoriali.
Perú21 fondato nel 2002, è un giornale popolare che si propone di informare in modo semplice ed efficace. Si occupa di politica, economia, cultura, sport e spettacolo.

Cuba

Granma fondato nel 1965, è l’organo ufficiale del Partito Comunista di Cuba. Ha una linea editoriale marxista-leninista e rivoluzionaria, e si occupa di politica, economia, cultura, sport e cronaca. Ha una tiratura di circa 300 mila copie al giorno e un sito web gratuito.
Juventud Rebelde fondato nel 1965, è il giornale dei giovani comunisti cubani. Ha una linea editoriale socialista e patriottica, e si occupa di politica, economia, cultura, sport e cronaca. Ha una tiratura di circa 100 mila copie al giorno e un sito web gratuito.


Articolo precedenteGiorgio Gaber: canzoni a teatro e film
Articolo successivoBtp cosa sono: quotazione rendimenti
Autore: Redazione
Da due decenni esploriamo idee che dalla musica coinvolgono cultura, società e lifestyle. Scrivendo di passioni, tecnologia, mercato, economia e benessere, trattiamo alcuni temi anche per stimolare riflessioni che promuovano uno stile di vita più armonioso e consapevole. Le nostre pubblicazioni hanno raggiunto milioni di lettori.