Una guida completa per trovare le cause e le soluzioni per eliminare le formiche in casa anche in modo naturale. Consigli pratici e rimedi della nonna per tenere a bada creature spesso indesiderate ma capaci di infilarsi ovunque e diffondersi in fretta

Le formiche sono insetti sociali e sebbene svolgano un ruolo importante negli ecosistemi esterni, possono diventare una fastidiosa presenza all’interno delle nostre abitazioni. In primavera, quando riprendono la ricerca di cibo, non è raro trovarsi delle formiche in casa per diverse cause. Trovare il modo per eliminarle o per prevenire il problema, richiede una comprensione delle loro abitudini e di altri fattori ambientali. Importante è studiare delle strategie di controllo

Se non si prendono i dovuti rimedi per eliminare le formiche in tempo, possono letteralmente invadere un appartamento. Sarebbe meglio prevenire il problema non facendole entrare, pulendo sempre gli ambienti in modo accurato, ma ci sono casi in cui è necessario adottare rimedi estremi. In questo articolo, esamineremo le ragioni per cui le formiche invadono le nostre case e forniremo soluzioni pratiche per gestire questa situazione in modo efficace.

Indice

Come vivono le formiche?

Le formiche sono un popolo affascinante, non ci sono dubbi. Antico, evoluto anche socialmente ma soprattutto efficiente. Vantano una capacità organizzativa eccellente, sono raccoglitrici provette, piccole ma muscolose. Trasportano oggetti 50 volte più pesanti del loro peso corporeo. E sono tantissime, divise in centinaia di specie diverse. Mangiano di tutto, qualsiasi tipo di alimento di origine animale o vegetale.

Prediligono le sostanze zuccherine provenienti dai vegetali oppure da piccoli insetti che a loro volta succhiano la linfa dalle piante. Vivi o morti non fa differenza, ma trovano prelibate anche le uova. Il nettare dei fiori è una fonte di approvvigionamento insieme ad alcuni semi e funghi. Insomma sono insetti intelligenti. Ma a chi piace avere in casa le formiche? Possono diventare davvero fastidiose. Piuttosto, cosa le fa arrivare in casa?

Cause delle formiche in casa

La comparsa di formiche in casa può essere attribuita a diverse ragioni. Una delle cause principali è l’accesso a cibo e acqua. Questi insetti sono attratti da qualsiasi fonte di cibo disponibile, dalle briciole sul pavimento alle gocce di sugo sugli sgabelli della cucina. Inoltre, anche una piccola quantità di acqua può essere sufficiente per attirare questi insetti, che hanno bisogno di idratarsi regolarmente.

Altre cause includono la ricerca di rifugi sicuri e condizioni ambientali favorevoli. Le formiche possono entrare nelle case attraverso fessure, crepe o finestre aperte alla ricerca di un luogo sicuro per nidificare. Inoltre, condizioni come un’elevata umidità o una scarsa igiene possono favorire la proliferazione di questi insetti all’interno delle abitazioni. Evitare che infestino la casa e si diffondano rapidamente è il miglior rimedio alla loro diffusione.

Prevenzione e detterrenza

Per prevenire l’infestazione da formiche, è essenziale adottare misure preventive e deterrenze efficaci. Innanzitutto, è importante mantenere la casa pulita e ordinata, eliminando fonti di cibo accessibili e sigillando eventuali fessure o crepe attraverso cui potrebbero entrare. È consigliabile conservare gli alimenti in contenitori ermetici e pulire regolarmente gli sportelli e le superfici per evitare di attirarle.

Oltre a fare attenzione alla pulizia bisogna togliere subito le briciole e non lasciare residui di cibo sparsi in cucina e sul tavolo da pranzo. Attenzione alla ciotola dove cane e gatto mangiano. A fine pasto passare una spugna umida con aceto bianco sulle superfici e piani soprattutto in cucina. E’ utile utilizzare prodotti repellenti naturali, come l’aceto o gli oli essenziali di menta o lavanda, per creare barriere odorose che allontanino gli insetti.

Eliminare le formiche in casa

Se malgrado la pulizia e tutte le precauzioni adottate si vedono formiche in casa, è necessario intervenire al più presto per rimuoverle in modo sicuro ed efficace. La prima cosa da fare è trovare il nido. Nella maggior parte dei casi è all’esterno, ma dove? Può essere sul davanzale, nelle soglie delle porte, o in eventuali crepe, finestre. Per capirlo bisogna osservare come si muovono, dato che tornano sempre al nido quando hanno trovato del cibo.

È possibile utilizzare trappole o esche appositamente formulate per eliminare le colonie posizionandole strategicamente e monitorando attentamente i risultati. Utile può essere posizionare delle esche dolci come marmellata per invogliarle a venire allo scoperto. Successivamente si possono usare gli insetticidi che si trovano in commercio. Non esagerare perché si tratta comunque di prodotti tossici.

Gli insetticidi contengno sostanze chimiche come diclorobenzene, tetramatrina, diazinone, organofosfati, idrocarburi clorati, naftenato di rame. Purtroppo siamo esposti a bassi ma costanti livelli di componenti chimici e inquinamento in casa e nell’ambiente che ci circonda, sicuramente dannoso, specialmente per i bambini. Quali sono le alternative naturali all’uso di questi veleni, dannosi anche all’ambiente?

Eliminare le formiche naturalmente

Per eliminare le formiche in modo naturale bisogna avere un minimo di pazienza e costanza e utilizzare alcuni semplici rimedi. Questi insetti sono molto sensibili a determinati odori. L’aceto bianco, la cannella e la menta le tengono lontane. Amano le sostanze che sanno di rancido e non sopportano il profumo acido del succo di limone o quello delle piantine secche di menta piperita.

E’ possibile realizzare uno spray repellente fai date con aceto bianco mescolato in parti uguali ad acqua. Lo stesso si può fare con gli oli essenziali. Una tazza di acqua per 10 gocce di olio essenziale a scelta tra menta piperita, limone, cannella. Si può usare anche del sapone liquido per piatti. Riempire il flacone con due parti di acqua e una di sapone e agitare. Spruzzarlo nelle aree in cui le formiche sono presenti.

Per eliminare le formiche in casa esistono anche gli antichi rimedi della nonna, come usare le bucce. Quelle di cetriolo sono molto efficaci, le formiche la detestano. L’importante e sostituire le bucce ogni giorni perché siano fresche. Lo stesso vale per il limone e anche per il peperoncino in polvere che elimina ogni segnale odoroso e irrita la formiche. Tra i rimedi fai da te c’è anche il borotalco, da mettere fuori dai nidi, che soffoca le formiche e ne arresta la diffusione.


Articolo precedenteGusti musicali: nascita, evoluzione con l’età
Articolo successivoParchi naturali italiani e oasi faunistiche
Autore: Sonia Tarantola
Sonia Tarantola è una giornalista laureata in storia dell’arte. Scrive da sempre di cultura e libri come parte di una storica famiglia di librai. Sensibile ai temi del vivere sostenibile e dell'ambiente, è responsabile di redazione anche per la sezione dedicata alla salute e al benessere naturale. Connettiti ai suoi social.