insalata

E’ nato in America il primo distributore automatico che fornisce insalate fresche e gustose a chi vuole perseguire un’alimentazione sana e bilanciata con un occhio di riguardo al fattore ambientale. Si chiama Farmer’s fridge la novità ecologica che insegue il chilometro zero e il biologico.

L’idea è venuta a una piccola azienda americana che ha voluto sfatare il mito che dai distributori automatici esce solo junk food proponendo una vasta scelta di fresche insalate appetitose preparate con ingredienti salutari come germogli, semi, mandorle, quinoa, fichi, fagioli, cavoli conservati in barattoli di vetro che ricordano quelli delle confetture della nonna con tappo di plastica, ovviamente da riciclare. Sì, la parola magica che guida l’intera operazione ruota attorno il riciclo: dal chiosco in legno alle borse, utensili, tovaglioli di carta oltre ai vari accessori utilizzati per il packaging in mais biodegradabile. Inoltre il consumo di energia è ridotto al minimo, meno di 10 dollari di elettricità al mese per mantenere il cibo alla temperatura perfetta e anche per il trasporto, in dotazione solo camion elettrici che si muovono ogni giorni per il ricambio della merce.

Interessante scoprire i gusti degli snacks e delle insalate proposte nel sito ufficiale, ognuna con un nome diverso che ricorda la composizione e naturalmente calorie, grassi, colesterolo, sodio, grassi, proteine, vitamina A e C, calcio e ferro.. sembra che non manchi niente all’appello.. e anche per chi non vuole dedicarsi al veganesimo integrale esiste una soluzione alternative con pancetta di tacchino, uova sode, formaggio cheddar bianco, parmigiano, miele e yogurt in più di una soluzione. Per ora non resta che attendere i risultati di questo esperimento ecologico adottato nella sola città di Chicago.