Ogni faccia esprime, nel bene o nel male, un suo intrinseco concetto di bellezza… ma avreste mai pensato che si potesse fare musica con il viso? Si chiama FaceOSC ed è il primo esempio di faccia che suona

Negli ultimi anni la tecnologia è alla ricerca di nuovi sistemi per fare interagire l’uomo con i computer. Si potrebbe anche dire che stiamo entrando nell’era dell’interfaccia, dove azioni e interazioni sono gestite da apparecchi sempre più semplici e meno invasivi. Pensiamo ad esempio ai controller dei videogiochi da tenere in mano, ma ancora più semplice sarebbe utilizzare applicazioni guardando semplicemente uno schermo.

Va in questa direzione FaceOsc, programma della faccia che suona realizzato dal programmatore Kyle McDonald per interagire direttamente con il computer tramite le espressioni facciali. Utilizzando la webcam, il programma è in grado di monitorare la distanza dallo schermo, la larghezza della bocca aperta e i movimenti delle sopracciglia e del mento per poi trasformarli in musica come nel caso di un normale controller Midi in grado di comandare sequencer o altri generatori sonori digitali. il software della faccia che suona si può scaricare gratuitamente dal suo sito ed è abbastanza facile da utilizzare, tanto che decine di persone, come nell’esempio sopra, lo hanno utilizzato in modo creativo. Per ora è solo un gioco, ma arriverà il momento in cui sintonizzeremo i nostri computer con noi stessi e il nostro ambiente, magari suonando una tastiera solo guardandola.