essere primi sui motori di ricerca

Come essere primi sui motori di ricerca e migliorare il posizionamento del proprio sito per essere primi nelle ricerche? Aumentare la visibilità online richiede molto studio e lavoro. Una vera e propria scienza contesa da webmaster e editori, chiamata Seo: Search Engine Optimization

Chi ha aperto una attività online o semplicemente un sito o un blog in cui inserisce notizie e pensieri, prima o poi verrà assalito dalla domanda: come essere primi sui motori di ricerca per aumentare il proprio traffico online? Ci sono una serie di linee guida su come devono essere strutturati i siti, le pagine e i contenuti per essere più visti dai crawler di Google e compagnia, ma spesso questo lavoro è molto impegnativo tanto da richiedere l’aiuto di specialisti di Seo

La Seo, Search Engine Optimisation, è infatti una branca di studio che affronta tutte le problematiche relative al posizionamente e all’ottimizzazione dei siti web sui motori. Chi vuole fare sul serio, quando apre un sito, prima o poi si troverà ad avere a che fare con una miriade di variabili che vanno dall’ottimizzazione delle pagine e dei contenuti, che devono essere di qualità e scritti in forma corretta e interessante, alla scelta dell’hosting, che dev’essere veloce e dotato delle ultime tecnologie.

Per essere primi sui motori di ricerca la prima cosa da leggere è sicuramente la guida di Google WebMaster con indicazioni e consigli di chiunque voglia affermare la propria presenza online. L’analisi di questi strumenti forniti gratis direttamente dai più grandi motori di ricerca online Google e Yahoo, servono per ottimizzare e fare rendere al meglio il proprio sito.

Le linee guide per webmaster sono molto chiare: la regola fondamentale è fornire contenuti di qualità e originali. Dato che è nell’interesse di Google fornire un buon servizio per gli utenti alla ricerca di qualcosa, ad ogni termine per il quale si vuole comparire nei risultati con il proprio sito, devono corrispondere pagine web con informazioni e notizie dettagliate. non bisogna mai scrivere pensando alla Seo, ma al contenuto di cui si sta parlando.

Pubblicità contestuale

Altro discorso è per chi vuole veicolare utenti sul proprio sito attraverso la pubblicità. In questo caso è possibile rivolgersi a centri media specializzati nella pubblicazione di banner, oppure ci si può rivolgere direttamente ai servizi dei motori di ricerca come Google e Yahoo. In pratica si possono scegliere delle keyword attraverso il quale pubblicizzare il proprio sito con un annuncio contestuale al contenuto fornito dagli editori online.

Google Adword Permette di creare annunci e scegliere parole chiave per essere trovati dal pubblico online. Gli annunci AdWords di Google vengono visualizzati su Google e sui siti partner, ovvero su editori che sui loro contenuti e articoli dispongono di appositi spazi su cui gli utenti cliccano quando sono interessati. In questo modo vengono veicolati sul sito dell’inserzionista.

Yahoo Advertising Può migliorare la visibilità online di siti che vengono posizionati tra i maggiori motori di ricerca del web