Cavalli da equitazione

Si direbbe che una società iper tecnologica e con logiche sempre più competitive e innaturali senta il bisogno di ristabilire il contatto con la natura e gli animali. Se i cani sono diventati compagni di vita inseparabili e il fenomeno dell’umanizzazione raggiunge livelli anche un pò eccessivi, il mondo dei cavalli è sempre stato considerato anche a livello terapeutico e lo sport dell’equitazione come culmine del rapporto benefico uomo animale.

Fare equitazione non vuol dire solo andare a cavallo ma avere dimestichezza con l’animale, scoprire pregi e difetti passandoci più tempo possibile. Pulirlo con le apposite spazzole, curarlo, dargli da mangiare, farlo pascolare e anche parlagli. Solo in questo modo è possibile instaurare un rapporto totale che creare quell’intesa magica, di amicizia, collaborazione e soprattutto fiducia reciproca che serve per passeggiare o fare gare ippiche.

Indice

Sport dell’equitazione

L’equitazione è uno sport che offre molti benefici stimolando il fisico e svolgendo un’azione particolare su equilibrio e coordinazione. Dipende dall’andatura e dal tipo di disciplina, ma in generale andare a cavallo rafforza i muscoli delle gambe e l’interno coscia, stimola i riflessi e la mobilità delle articolazioni. Spazzolare, preparare e curare il cavallo in tutto i suoi aspetti comporta un dispendio di energie e richiede pazienza e responsabilità.

Il rapporto uomo animale è anche terapeutico: l’ippoterapia è tra le discipline di pet therapy più consigliate per chi ha problemi psico motori ed emozionali, da adottare anche a livello riabilitativo. Per andare a cavallo bisogna prendersi cura di un essere vivente che risponde agli stimoli fino a condividere sensazioni con un animale molto grande e forte che trasmette sentimenti di accettazione e condivisione attraverso il contatto fisico.

Il rapporto uomo animale in questo caso é un percorso che unisce tecnica, forza, passione e cura. Il risultato è la creazione di un rapporto di amicizia e di fiducia reciproca in un clima rilassato in cui si privilegia il rapporto con la natura. Il premio finale è una emozione unica e quel senso di libertà che solo lo sport dell’equitazione è capace di trasmettere sia a bambini che adulti.

Razze di cavalli

La scelta dei cavalli da cavalcare nelle scuole di equitazione è un aspetto molto importante. Esistono oltre 350 razze di cavalli ognuna con particolari caratteristiche da sella e da tiro derivate dalla struttura fisica e caratteriale. Non dimentichiamoci che i cavalli fino al secolo scorso servivano per trainare tutti i mezzi su ruota. Le razze più diffuse in generale sono una decina tra cui Quarter Horse americano, Arabo, Purosangue, Appaloosa, Morgan, Warmbloods e Pony.

A livello morfologico il cavallo viene classificato come Dolicomorfo (agile e leggero), Mesomorfo (robusto e compatto) e Brachimorfo (massiccio e da tiro). Nei maneggi solitamente vengono utilizzati cavalli mesomorfi con una altezza di circa 160 cm al garrese e entro i 500 kg di peso. Tra le altre ne fanno parte le razze Murgese, Arabo, Albino e Andaluso. Il dolicomorfo per la sua agilità e velocità è invece utilizzato nelle gare di velocità dai trottatori, come nel caso dei purosangue inglesi.

Rapporto col cavallo

Il cavallo è un animale particolarmente sensibile e curioso come conseguenza di insicurezze e paure parte della sua storia. La vita nel branco allo stato brado ha affinano una serie di sensibilità fondamentali per la sopravvivenza. L’istinto rimane anche in cattività e si traduce in un segnale di pericolo quando si percepiscono esitazioni, incertezze nel cavaliere. In questo caso il risultato è un cavallo nervoso e disobbediente.

Per avere un buon rapporto con un cavallo é necessario procedere per piccoli passi, prendendo prima un minimo di confidenza con l’animale e abbandonando le paure che almeno inizialmente può infondere. L’ideale sarebbe avere un proprio animale da curare ogni giorno, cosa impossibile per chi chi vive in città. Esiste un compromesso? Dedicare almeno due giorni la settimana ad occuparsi esclusivamente del proprio cavallo, le soddisfazioni non tarderanno ad arrivare.

Prima di andare a cavallo è necessario osservare e riconoscere i principali segnali che indicano stato d’animo e situazioni in atto. Nitrito, brontolio, sbuffo, soffiare, sospiro sono tutti aspetti che avvisano di un particolare umore. I segnali che partono dalla testa e dal corpo sono le forme di comunicazione più frequenti tra i cavalli insieme all’odorato. Le orecchie sono gli indizi più chiari: l’orecchio puntato in avanti indica curiosità e buone intenzioni, mentre l’orecchio appiattito sulla criniera diventa un avvertimento e preludio di aggressività. Ovviamente tra queste posizioni estreme c’è una serie di segnali quasi impercettibili difficili da individuare anche da un occhio esperto.

Scuole equitazione e discipline

Andare a cavallo è una passione coinvolgente che può essere affrontata nei centri ippici pronti ad organizzare corsi per imparare le varie discipline e passeggiate. Per dedicarsi allo sport dell’equitazione è infatti necessario frequentare scuole specializzate che insegnano come accudire, montare e guidare i cavalli in tutta sicurezza. Un buon maestro oltre ad insegnare le tecniche per cavalcare, istruisce al rispetto per l’animale. Le abitudini e attitudini dei cavalli variano enormemente da un individuo all’altro ed è fondamentale conoscerle per entrare in sintonia.

Le scuole di equitazione insegnano come comportarsi e quali attrezzatura adoperare. Non urlare o fare movimenti improvvisi, passare dietro al cavallo, fare attenzione a non farsi pestare un piede o morsicare sono norme di sicurezza basilare a cui si uniscono l’utilizzo di un un’abbigliamento adatto per scongiurare traumi da caduta. Inoltre essere attenti e presenti durante la lezione aiuta a prevedere tutti i possibili imprevisti e inconvenienti che possono spaventare la sensibilità del cavallo.

Fondamentale importanza è la monta scelta: inglese o americana la differenza è notevole a partire dal tipo di attrezzatura e dalle tecniche di cavalcatura. L’importante è muoversi in armonia con il cavallo. Ogni modalità ha le sue discipline che coinvolgono cavallo e cavaliere in una serie di esibizioni, manovre, percorsi e abilità. Si mette alla prova il grado di affiatamento tra i due protagonisti in un lavoro che li vede impegnati entrambe nelle varie specialità. Lo sport più popolare è il dressage, caratterizzato da una sequenza di movimenti prestabiliti capaci di esaltare l’eleganza e la sintonia di esecuzione.

Corsi equitazione e maneggi

Lo sport dell’equitazione spesso pone seri problemi dal punto di vista logistico specie per chi abita in città ma negli ultimi anni anche nei pressi dei centri urbani sono nati molti centri ippici con maneggi e piste per cavalli che organizzano corsi alla portata di tutti. Quanto costa una lezione di equitazione? Dipende dalla struttura, in genere il prezzo varia dalle 20 alle 25 euro a lezione con pacchetti di 10 lezioni. I costi sono minori per le passeggiate fuori maneggio per chi sa già cavalcare.

Per conoscere tutti i costi di iscrizione annuali e le condizioni dei corsi è necessario informarsi nei maneggi o associazioni che gestiscono le strutture. Di seguito abbiamo raccolto una serie di risorse su tutte le discipline legate all’ippica che possono aiutare chi vuole dedicarsi a questa attività sportiva. Passeggiate ed escursioni a cavallo sono tra le attività più ricercate ma nelle scuole si insegna passo, trotto e galoppo per poi passare al salto a ostacoli e alle varie altre specialità.

Cavallomagazine Informazioni, consigli, annunci e diverse sezioni che completano questa versione online della rivista sul cavallo completa delle varie specialità presenti sul campo. Dai campionati al salto ad ostacoli fino agli articoli di etologia.

Portaledelcavallo Una vetrina con annunci completi di fotografie e descrizione di cavalli in vendita. Inoltre vasto assortimento di attrezzatura a prezzi contenuti con offerte e informazioni sul mondo dell’equitazione

Naturaacavallo Un’associazione che promuove in tutta Italia il turismo equestre con appuntamenti, programmi e rubriche ricche di articoli specifiche per la salute tra normative sanitarie e alimentazione secondo esperti del settore

Decathlon Abbigliamento per sport equitazione. Nel sito ufficiale della Decathlon abbigliamento e materiali specifici a prezzi bassi per chi pratica l’equitazione. Consigli e immagini aiutano nella scelta

Ippica e corse di cavalli

Le principali discipline equestri sono accettate nei giochi olimpici: salto a ostacoli, concorso completo e dressage. Altre gare ippiche meno conosciute sono comunque praticate a vari livello di perfezionamento. Ecco alcuni siti dove approfondire il mondo dell’ippica e delle corse di cavalli.

Fise La Federazione Italiana degli Sport Equestri, offre informazioni sulle specialità ippiche e ha un archivio con notizie su cavalli e risultati delle gare disputate

Ippica Specializzato in ippica e in corse di cavalli con informazioni e notizie per operatori e appassionati: driver e fantini, allenatori, allevatori e classifiche. Si rivela un punto di riferimento per consultare i risultati di eventi legati al mondo della competizione

Hippoweb La risorsa principale per l’ippica e sport equestre: news, risultati, dati e storici tecnici di trotto e galoppo, Classifiche e prestazioni dei cavalli, mercato dei cavalli, associazioni, ippodromi, aziende, allevatori e molto altro

Usef La Federazione equestre americana offre una serie di informazioni sulla storia e razze del cavallo e informazioni sullo sport equestre. Video esemplificativi (lezioni virtuali con esperti), classifiche e risultati anche in diretta streaming