“Ennio Morricone: il genio, l’uomo, il padre” è un omaggio sentito alla figura del celebre compositore italiano, scritto a quattro mani dal figlio Marco e dal giornalista Valerio Cappelli, che ne svelano il lato profondo e umano

“Ennio Morricone: il genio, l’uomo, il padre” non è una semplice biografia di uno dei compositori di colonne sonore più famosi al mondo. È una testimonianza preziosa di un’epoca e di un’arte, ma anche un racconto intimo e sincero di una vita vissuta con passione e integrità. Marco Morricone e Valerio Cappelli rendono omaggio a un gigante della musica, offrendo al lettore un’opera che rimarrà nel cuore di chiunque ami la musica e il cinema.

Già il titolo evidenzia come il libro voglia mostrare il maestro al di là del mito, come uomo e come padre. Scritto dal primo dei suoi quattro figli insieme ad un celebre giornalista italiano, si snoda con pudore e dolcezza attraverso una serie di aneddoti personali e professionali. E’ un percorso intimo che, pur riguardando il sentito di tutti, svela aspetti inediti e profondamente umani del padre, lontano dai riflettori e dalla fama internazionale.

Questo approccio personale rende il libro particolarmente toccante, permettendo al lettore di conoscere Ennio Morricone non solo come il geniale compositore dietro colonne sonore indimenticabili, ma anche come un uomo con le sue fragilità, passioni e affetti. Si scopre così un artista meticoloso, capace di immergersi completamente nel lavoro e di cercare costantemente nuove sfide e innovazioni.

Il libro offre anche uno sguardo approfondito sulla carriera di Morricone, dalla sua formazione al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, sotto la guida di maestri come Goffredo Petrassi, fino ai suoi primi passi nel mondo della musica leggera e della televisione, passando per le collaborazioni con famosi cantanti italiani e registi del calibro di Sergio Leone, Bernardo Bertolucci e Quentin Tarantino.

Uno dei punti di forza del libro è senza dubbio la sua capacità di coniugare la dimensione privata con quella pubblica di Ennio Morricone. Il figlio Marco ci offre ricordi personali e familiari, che arricchiscono il ritratto di un uomo di altri tempi che, nonostante il successo mondiale, è rimasto sempre legato a idee e valori illuminati dalla semplicità e dalla dedizione, sia che si trattasse di famiglia o lavoro, che di religione o politica.

Ogni fase della sua carriera è raccontata con attenzione e rispetto, sottolineando l’impatto che le sue opere hanno avuto non solo sul cinema, ma anche sulla cultura popolare e sulla musica contemporanea. Affascinano del libro il racconto privato, ma anche la descrizione del processo creativo che gli autori raccontano con dovizia di particolari, dal momento dell’ispirazione fino alla realizzazione finale, sia che si trattasse di film o di canzoni.

“Ennio Morricone: il genio, l’uomo, il padre” è insomma un libro che si legge tutto d’un fiato, capace di coinvolgere e commuovere chi ama le sue composizioni o i film che ha musicato. Ma è anche un libro che ci ricorda l’Italia del dopoguerra, semplice, eppure profonda e ricca di passione e voglia di riscatto, dove qualunque ambizione poteva essere coltivata tra lo scorrere degli eventi, con impegno e serietà.


IN LIBRERIA

Titolo: Ennio Morricone: il genio, l’uomo, il padre
Autore: Marco Morricone e Valerio Cappelli
Editore: Sperling & Kupfer


Articolo precedenteFlexitariani e dieta semi vegetariana
Articolo successivoCommunity online cosa sono come usarle
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.