Partire da semplici rumori insignificanti o fastidiosi per creare musica non è una novità. Grazie alle nuove tecnologie di campionamento sempre più semplici, online è tutto un fiorire di musicisti, dj e sound designer che trasformano ogni cosa in ritmo. Questo video però aggiunge un tocco di spettacolarità al tutto, poichè mischia musica e scienza. Non a caso è realizzato in un laboratorio di chimica dell’Università di Nottingham. Dimostra che non ci sono calcoli e formule tra provette, gas, tubi e azoto liquido. A parte il risultato musicale che può piacere o meno, rimane il fatto che d’ora in avanti gli studenti avranno un motivo in più per aprire bene le orecchie nel corso dei loro esperimenti.