Si chiama FreeAllMusic ed è un nuovo servizio musicale, destinato per ora solo agli Stati Uniti, che consentirà agli utenti di fare il download di canzoni gratis in cambio della visione di video di spot pubblicitari. Si tratta di un ulteriore tentativo operato dall’industria musicale per trovare un nuovo valore commerciale alla musica.

Forse qualcuno storcerà il naso nel vedere la musica ridotta a merce di scambio per pannolini et similia… ma la realtà è questa: dall’avvento del peer to peer i cd non si vendono più e i download legali su iTunes e siti simili non riescono a compensare le perdite. Ad esempio in America nel 2009 la vendita di album è calata complessivamente di un altro 12,7%. Certo, l’industria musicale potrà avere delle responsabilità e avere fatto degli errori, ma questo non risolve il problema.

Una soluzione alternativa alla vendita di musica è trovare sponsor disposti a pagare le case discografiche per fare ascoltare musica gratis legalmente agli utenti. Con lo streaming gratis ci stanno tentando i vari Pandora Imeem, Deezer, Qtrax e altri ancora. FreeAllMusic va ancora oltre: in cambio di pubblicità offre la possibiltà di fare il download gratis. A dire il vero anche SpiralFrog, sito creato nell’agosto 2006 al grido di “Siamo meglio dei pirati”, dava la possibilità di fare il download gratuito di mp3 sul proprio computer, ma il suo tentativo è fallito qualche mese fa per problemi di origine finanziaria.

Sembra che SpiralFrog non sia mai decollato per i limiti imposti dai DRM, il sistema anti copia di cui erano provvisti i brani, che rendeva complicato gestire gli mp3. FreeAllMusic in cambio della visione di un breve video commerciale consentirà invece il download gratis di brani DRM-free, con l’unica limitazione del numero: 20 al mese (cinque a settimana). Gli appassionati di musica potranno quindi disporre di una copia permanente dei file MP3, senza alcun DRM o pubblicità ulteriore allegata al file e senza necessità di scaricare nessun altro software particolare.

Prima di scaricare un brano, gli utenti dovranno solamente scegliere di quali inserzionisti vedere le pubblicità. Dopo aver visto lo spot e scaricato l’MP3, il sito web mostrerà ulteriori banner pubblicitari di quello sponsor. Al lancio di FreeAllMusic parteciperanno marchi come Coca-Cola, Warner Bros., Zappos, e LG.

Per ora aderiscono al progetto con i loro cataloghi le etichette Universal Music Group e EMI. Le altre major sembrano volere aspettare i primi risultati, anche perchè il successo del servizio non è così scontato. FreeAllMusic sembra puntare tutto sulla strategia, molto seducente, di offrire download gratis di canzoni DRM-free. Bisognerà vedere se, una volta pagati i diritti alle etichette per ogni brano scaricato, il servizio di FreAllMusic si rivelerà anche economicamente sostenibile.