Lettore di musicassette con Dolby System

La storia del pioniere del suono che ha inventato il Dolby System influenzando il modo in cui la musica viene ascoltata da decenni. Una evoluzione arrivata fino ai giorni nostri in ambito audio e video

Ci sono inventori e scienziati che passano alla storia per avere fatto qualcosa di straordinariamente importante. Altri che magari non tutti conoscono, anche se quotidianamente le loro invenzioni vengono utilizzate da milioni di persone, senza farci caso. In ambito musicale il caso di Ray Dolby è da manuale. E’ lui il pioniere del suono che ha inventato e brevettato il famoso sistema per hi-fi domestici, ma non solo.

Visionario del suono e fondatore dei Dolby Laboratories nel 1965, nella sua vita Ray Dolby ha sfornato oltre 50 brevetti negli Stati Uniti. Molti sono ancora utilizzati in ambito audio e videodalla musica al cinema. Il suo lavoro è importante non solo per avere migliorato la scienza del suono, ma anche per avere trovato nuove idee come il Dolby System per rendere più coinvolgente l’acustica in miliardi di dispositivi portatili, a casa e al cinema.

Cos’era il Dolby System

Ray Dolby, scomparso anni fa all’età di 80 anni a San Francisco, era un appassionato di elettronica che ha cambiato il modo in cui le persone ascoltano musica con i loro apparecchi. Tutti abbiamo utilizzato negli ultimi decenni il suo Dolby System. A partire dai sistemi di riduzione del rumore delle musicassette fino ai sistemi video surround. Dai più semplici mangiacassette agli hi-fi stereo, fino ai più sofisticati sistemi di intrattenimento audio video utilizzati nelle sale cinematografiche di tutto il mondo.

Se non siete giovanissimi lo avrete usato migliaia di volte, benediciendo l’invenzione di quel piccolo filtro per eliminare i fruscii delle audio cassette, altrimenti spesso inascoltabili. Per questo e altri meriti scientifici, nel corso della sua carriera l’inventore ha ricevuto vari riconoscimenti. La National Medal of Technology dal presidente Bill Clinton, l’Ordine di Ufficiale dell’Impero Britannico dalla Regina Elisabetta II, oltre a vari premi a festival cinematografici. Ma ha anche ricevuto 13 Emmy Awards, un importante riconoscimento consegnato ai personaggi più meritori del mondo televisivo a livello internazionale.

Oggi la sua società è ancora all’avanguardia nella scienza del suono e collabora con i maggiori produttori mondiali di dispositivi per migliorare l’ascolto degli utenti. L’audio di televisori, sound bars, computer, e console di videogiochi utilizzano in qualche modo le sue tecnologie che dall’audio tridimensionale si sono evolute anche ai video per creare nuove esperienze di ascolto e visione sempre più coinvolgenti.