forbice

L’amore è bello se è litigarello… ma se una coppia di sposi non si sopporta più non rimane che divorziare. In Italia al problema sentimentale si aggiunge anche quello del costo: un divorzio può costare molte migliaia di euro. E in Romania?

Purtroppo i soldi possono essere la causa di litigi familiari, ma diventano un vero problema anche dopo, quando una coppia decide di affronatre una separazione e un legale presenta tariffe di parecchie migliaia di euro e una durata della causa di separazione che va oltre i tre anni di durata. Come fare a risparmiare sui costi? Tante coppie vanno in Romania. Proprio così: una normativa comunitaria offre la possibilità ad una coppia di italiani di divorziare in Romania, basta che la coppia dimostri di avere lì la propria residenza, almeno da tre mesi, ovvero che abbia un contratto di affitto in una città Rumena di quella durata.

In pratica la coppia si deve recare in Romania, affittare un’abitazione per ottenere la residenza e dopo alcuni mesi può affronatare la pratica di divorzio che può durare, a seconda dei casi, da 1 a 12 mesi se c’è il consenso di entrambi le parti. Il costo totale, compreso affitto dell’abitazione e onorario per l’avvocato, va dai 3 ai 4 mila euro. Inutile dire che online è pieno di siti che offrono il divorzio low cost.