Letto in ambiente di design naturale in legno

Un nuovo design naturale ispira in tutto il mondo architetti, designer e giovani progettisti. Consapevoli della crisi ambientale in atto si fanno guidare dalla natura e dalla biomimetica per un vivere sostenibile a basso impatto

Il design naturale è un movimento che indaga e copia la natura a partire dalla creazione dei paesaggi. Di fronte all’esaurimento delle risorse naturali e all’inquinamento del globo la priorità è ripartire dalla natura. Nel progettare l’arredamento d’interni così come case, giardini e spazi verdi, la prima regola da considerare è il rispetto dell’equilibrio naturale.

Nel design naturale l’armonia con l’elemento naturale deve prendere il sopravvento al di là di qualsiasi gusto estetico. La progettazione deve includere principi di base della sostenibilità. Per la costruzione si possono usare materiali derivati dal riciclo di processi industriali. Per il fabbisogno si utilizzano risorse energetiche solari o alternative, si presta attenzione all’orientamento attento. Ciò vale sia nella costruzione di nuovi edifici, come nella ristrutturazione di quelli esistenti. Anche gli oggetti di uso quotidiano e che arredano gli interni delle case possono essere green.

Design naturale per costruire

Poter disporre quotidianamente di uno spazio verde naturale aiuta il benessere mentale. Migliora l’umore e affina i pensieri. Ormai è risaputo e non a caso nuove soluzioni abitative si tingono di green. Le pareti verdi negli appartamenti e uffici come muro vegetale, la coltivazione idroponica e ancora progetti e realizzazioni di grattacieli green come il Bosco verticale di Milano seguiti da giardini e spazi naturali da gestire all’insegna della cooperazione con l’ambiente spontaneo.

Esempi in questa direzione vengono sempre più proposti al Salone del Mobile di Milano, un appuntamento internazionale in cui ammirare soluzioni e progetti innovativi all’insegna dell’ecologia. Ed ecco l’elemento vegetale diventare materiale per costruire. Sono progetti di natural design gli oggetti di uso quotidiano integrati a elementi vegetali a prova di sostenibilità e benessere.

Biomimetica e design

Le ricerche sul design naturale per creare prodotti, processi abitativi e stili di vita che si adattano all’ambiente non possono non considerare che un mondo sostenibile esiste già. E’ quello della natura che spesso l’uomo ha devastato con i suoi interventi. Si tratta di fare un passo indietro o di lato. Come? La biomimetica aiuta a trovare soluzioni sostenibili emulate da schemi e strategie già presenti sulla terra da sempre. Nuove ricerche nel campo della biologia e tecnologia non possono quindi non essere considerati in ambito urbanistico.

La biomimetica non riguarda solo gli edifici o l’arredamento, ma è un vero e prorpio metodo di analisi e progettazione che può riguardare tutti i settori, dai trasporti fino ai materiali e a i prodotti che possono essere direttamente ispirati alla natura.

Design naturale da esterno

Il Natural Design studia il territorio e decidere quali aspetti privilegiare del paesaggio locale. La conoscenza di come cambiano, crescono e si evolvono le piante in un determinato sistema è di fondamentale importanza per pianificare l’azione anche in funzione delle preferenze del committente. Una vera e propria progettazione sostenibile che introduce aspetti psicologici e sociologici oltre che estetici in funzione di una nuova visione del mondo. Le forme, i colori devono interagire con il paesaggio circostante e offrire un contributo positivo. In che modo? Lasciando che le specie native di erbe e piante possano vivere e ospitare animali e insetti utili per il mantenimento dell’ecosistema.

La scelta delle piante da inserire nell’ambiente sarà per i modelli autoctoni capaci di resistere e perpetuare la propria presenza. E dalle piante al tipo di struttura abitativa da inserire in un ambiente il passo è breve. Niente diserbanti e concimi chimici, la sfida è incorporare le piante autoctone nel paesaggio da progettare indagando le caratteristiche proprie di ognuna. Un inno alla diversità e alla capacità innata di adattabilità. Il risultato è dettato dall’amore per i sistemi viventi che guidano a un approccio flessibile che valuta la situazione e propone soluzioni in linea con l’ambiente.

Ecovillaggi

In una visione più allagata del design naturale si rivolge alla creazione di ecovillaggi progettati e costruiti in rapporto al territorio con sistemi abitativi sostenibili. Forse è possibile vivere in armonia con la natura usando e sprecando meno? Chi sostiene la filosofia della partecipazione è convinta che si possa raggiungere una condizione di benessere a basso impatto ambientale grazie all’utilizzo di risorse energetiche rinnovabili, autoproduzione di cibo e riciclaggio. Non sono un’utopia.

Il modello dell’ecovilaggio è una rete che esiste in tutto il mondo e che fornisce informazioni su progetti e programmi. Gli esempi più significativi sono in situati in zone meno agevoli della Terra dove lo sfruttamento del territorio e la povertà ha indirizzato la ricerca verso fonti alternative. Ma la filosofia che muove la creazione di un ecovillaggio può essere tradotta anche come esempio per scuole verdi, fattorie didattiche, centri di permacultura e progetti in continuo divenire.