Una grande mostra a San Francisco celebra un famoso artista che ha fatto epoca, David Hockney, che all’età di 76 anni non getta la spugna, anzi.. continua a reinventarsi e a sperimentare le nuove frontiere delle tecnologia.

Sono oltre 300 le opere esposte in “A Bigger Exhibition” al de Young museum, nel Golden Gate Park di San Francisco a celebrare il genio britannico David Hockney, uno dei più influenti artisti contemporanei viventi capace di trasformarsi da pittore, disegnatore, fotografo ad artista multimediale. Nel confronto quasi obbligato con iPod e iPad in particolare, Hockney ricava una serie di cinque grandi stampe per la serie “Bigger Yosemite” (ritratto del famoso Yosemite Park) ma non solo, video digitali e tecniche inedite sono alla sua portata e diventano un mezzo espressivo di primo piano.

E ancora ritratti di amici, famigliari e una nuova serie di 25 disegni a carboncino terminati nel maggio di quest’anno dal titolo emblematico:”The arrival of spring in 2013″ in cui si assiste alla trasformazione del paesaggio dall’inverno all’estate. In più a sottolineare ancora una volta il suo desiderio di sperimentazione e di novità ci sono i “film cubisti” realizzati con ben 18 macchine digitali separate capaci di visualizzare molteplici prospettive che nella sua lunga esperienza artistica non potevano mancare. La mostra “A Bigger Exhibition” è organizzata in collaborazione con l’artista presso il De Young Museum, nel Golden Gate Park di San Francisco fino al 20 gennaio 2014.