corto maltese

Un vero e proprio sequel ci attende a partire dal prossimo ottobre 2015 quando uscirà la trentesima avventura di Corto Maltese presentato in una versione fedele all’originale grazie alla cura di narratori e disegnatori di fama mondiale nonché esperti conoscitori del mondo prattiano.

Sono passati ormai 20 anni dalla morte di Ugo Pratt ma il suo personaggio, Corto Maltese, viene ancora riproposto in libreria dopo il lancio del 2005 e quello del 2007. Questa volta la firma è di Rubén Pellejero per la grafica e di Juan Dìaz Canalese per la sceneggiatura: due autori riconosciuti nel mondo del fumetto contemporaneo per la loro abilità e capacità inventiva. Riprendono le avventure di Corto Maltese tra stilemi tradizionali e gusto contemporaneo, come hanno più volte sottolineati gli autori, scrupolosi fin dai minimi dettagli dell’opera originale firmata da Ugo Pratt nel 1967 mentre la storia a fumetti del marinaio diventato un mito letterario del Novecento si era fermata nel 1925 quando Corto Maltese parte per il Sud America alla ricerca del mitico continente sommerso di Atlantide.

Cosa succede dopo? Non si sa, forse scompare nell’Oceano Atlantico? Sembra che con questo nuova avventura inedita ci sia una prosecuzione anche dal punto di vista cronologico del racconto che si trasforma sempre più in graphic novel con un testo sempre più presente e ricco di particolari narrativi e notizie storiche. Per il resto non resta che attendere il prossimo anno quando il volume con il sequel delle avventure di Corto Maltese sarà pubblicato in contemporanea in Italia per Rizzoli Lizard, in Francia e Olanda per Casterman e in Spagna per Norma Editorial.