scambio casa vacanze divano

L’idea non è originalissima, Elio e le Storie tese per esempio da molti anni danno la possibilità ai loro fans di portare a casa un Cd Brulè del concerto appena visto, ma ora il fenomeno si estende anche alla musica classica. ‘L’emozione del concerto che continua anche a casa’ è la nuova l’iniziativa dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in collaborazione con Emi e iTunes.

Proprio così, gli spettatori dei concerti riceveranno una card che consentirà di scaricare gratuitamente da iTunes cinque brani del repertorio appena ascoltato dal vivo. L’interpretazione non sarà ovviamente la stessa, i brani sono scelti dal catalogo Emi Classics, ma riascoltare la stessa musica del concerto a cui si è appena assistito, secondo gli organizzatori, servirà da stimolo per avvicinare i giovani alla musica classica.

Anche se è la prima volta che iTunes collabora a queste iniziative in Italia, esperimenti simili sono già stati effettuati alla Royal Albert Hall di Londra e alla Opera Haus di Dortmumd. Sempre in quest’ottica altre associazioni concertistiche puntano sui video online, mettendo ad esempio le riprese dei concerti su YouTube, come nel caso del Teatro Carlo Felice di Genova e del Teatro Comunale di Bologna.

Se la parola d’ordine del web 2.0 è “condividere” emozioni ed esperienze, anche la musica classica, settore tradizionalmente più legato al passato, cerca di offrire nuovi opportunità per gli appassionati. Non sarà facile, anche se il trend del mercato della musica classica online è in crescita, gli ascoltatori di musica classica preferiscono ancora il vecchio cd per le loro orecchie. Impossibile dargli torto.

Il punto è conquistare le nuove generazioni. Cosa non facile, anche perchè, a parte pochi interpreti famosi (Pavarotti e pochi altri), la musica classica non può contare sull’effetto mediatico dei personaggi della musica pop, che spesso esula dall’aspetto artistico e riguarda piuttosto mode e comportamenti. Un pubblico generalmente più preparato difficilmente sarà attratto dall’abito del pianista, meglio conquistarlo prolungando l’emozione del concerto a casa.