concerti a domicilio

La musica live è uno dei settori che se la passano meglio nel mondo della musica, ma per gruppi e organizzatori di concerti e festival non mancano certo rischi e incognite: dove suonare? Avremo fans in quel posto? Per ottimizzare l’incontro tra domanda e offerta, una startup finlandese propone GigsWiz, un nuovo servizio per l’analisi della musica dal vivo.

GigsWiz, con sede a Helsinki, in Finlandia, ha appena lanciato la versione beta del servizio che promette di rivoluzionare la musica live permettendo a band, agenti e manager musicali di capire dove andare in tour. Il sistema è basato su widget, strumenti online per la gestione e la raccolta di richieste dei fan, che gli artisti possono comodamente inserire sui loro siti e profili di Facebook, MySpace e degli altri social network.

Grazie ai dati raccolti, GigsWiz fornirà statistiche e relazioni su come e dove i fan vorrebbero sentire la loro musica, consentendo di organizzare concerti e tour in modo più semplice e riducendo il rischio degli impresari. Rispetto alle analisi di mercato tradizionali, questo servizio è rivoluzionario poichè focalizza l’attenzione sulla stima dei comportamenti dei consumatori nel futuro, anziché analizzare semplicemente i dati del passato.

“L’impatto dei social media nel settore della musica è stata enorme negli ultimi anni, ma solo ora si capiscono le potenzialità delle reti sociali nella musica live” dicono i fondatori Juuso Vermasheinä, Joonas Pekkanen e Kai Lemmetty, che per dare nuovo impulso al loro progetto ora stanno cercando nuove partnership con servizi musicali per avere maggiori informazioni sui concerti degli artisti.

Una volta inserito un componente software sui propri siti web, da oggi gli artisti potranno leggere comodamente i tracciati dei loro fans su una mappa, o capire il loro seguito attraverso grafici ed elenchi. Insomma, sarà anche poco poetico, ma in un mondo che gira intorno al marketing, anche gli slogan cambiano e allora… Sex, Drugs, Rock & Roll… and Analytics!