Concerto di musica classica alla scala di milano

Dove ascoltare concerti di classica in Italia gratis e a pagamento. Calendari di musica sinfonica e lirica con tutti gli appuntamenti nei teatri. Vendita biglietti e programmazione completa di stagioni concertistiche nelle grandi città

I concerti di classica in Italia sono sempre più seguiti, anche se guardandosi attorno si direbbe che il pubblico affolli solo stadi e palazzetti di grandi eventi pop. Invece secondo gli ultimi dati dell’osservatorio Siae sullo spettacolo, molti dei biglietti venduti riguardano la musica classica che va da Bach a Mozart. Internet è il terreno ideale per ampliare le proprie conoscenze musicali ma anche per conoscere la programmazione dei teatri.

I concerti di classica godono di molti estimatori ed appassionati ma la scuola italiana fa ancora poco per educare i giovani all’ascolto, così spesso i teatri sono occupati da persone di mezza età. La familiarità spesso rimane l’unico insostituibile mezzo per tramandare la passione dei grandi compositori del passato ai figli. Ma tutti hanno voglia di tornare alle origini dopo l’abbuffata giornaliera di stimoli superficiali e inutilmente condivisi, o forse una nuova consapevolezza sul benessere che passa anche attraverso ciò che si ascolta?

Importanza concerti classica

In ogni caso, da qualsiasi parte la si voglia vedere, questo non è un buon momento per la musica. Le orchestre sono in crisi, si vendono meno dischi, lo streaming cresce ma è poco sostenibile, ma non è solo una questione di mercato musicale. O meglio, la crisi che ha investito la capacità di produrre reddito si è poi diffusa in una mancata percezione del valore della musica e della sua importanza per l’uomo e la società. Ma come dicevano i greci, scopo della musica è anche formare le coscienze.

In Italia la scarsa importanza e le poche opportunità di formazione e conoscenza cominciano proprio dalla scuola. Avere consapevolezza dell’ascolto diventa un fatto di tradizione familiare, perchè scegliere cosa ascoltare è l’unica via per incontrare la qualità. Altrimenti esistono solo tormentoni musicali, canzoni facili, che comunque più nessuno sembra voler ascoltare, a meno che non siano veicolate da video virali più o meno divertenti o idioti, a seconda dei punti di vista. Se il panorama è per alcuni versi desolante, la proposta musicale delle grandi città italiane si mantiene comunque su valori più che accettabili.

Certo è che ascoltare concerti di classica può essere una emozione davvero speciale anche per il profano. Non ascoltate chi dice che la musica classica è noiosa, ma pensate a qualcosa di energico, divertente, romantico e spirituale. Nelle sale da concerto il pubblico può sembrare snob e le prime volte può risultare difficile capire perfino quando battere le mani. Se non avete mai ascoltato un concerto dal vivo ci sono semplici regole da seguire.

  • Fare silenzio ed essere educati. Spegnere i cellulari, non girare video o scattare foto e non masticare.
  • Farsi emozionare dai suoni. Lasciarsi andare alle emozioni e godersi i suoni fino in fondo allo spirito.
  • Conoscere la musica e la storia dei musicisti. Sapendo cosa succede è più facile essere coinvolti. Leggere il programma con notizie su compositori e interpreti può aiutare.
  • Non applaudire fino a quando tutto il brano è finito.

Rituali concerti classica

Nei concerti classica sinfonica ci sono cose che si ripetono, come anche nella musica da camera e nelle opere. Nei concerti da camera non c’è il direttore mentre nell’opera o nel balletto l’orchestra non si vede perchè è posizionata in una buca sotto il palco. La musica sinfonica è suonata da grani orchestre e può esserci un primo violino che arriva dopo gli altri orchestrali. Il pubblico lo applaude, poi l’orchestra accorda gli strumenti e il pubblico resta in silenzio. Infine arriva il direttore d’orchestra, stringe le mani al primo violino e il pubblico applaude. Quando si gira verso l’orchestra impugnando la classica bacchetta, il concerto ha inizio.

Quando e come applaudire? Ogni genere ha regole diverse. Nei concerti classica la musica può interrompersi in più punti. Nei brani ci sono vari movimenti alla fine dei quali non si deve applaudire. Solo quando tutto il brano è completato c’è l’applauso finale. Il direttore può lasciare la scena o mettere in luce il solista, per poi tornare a prendere altri battiti di mani. In alcuni casi se il pubblico ha particolarmente gradito, può suonare un bis e qualcuno potrebbe urlare ‘bravo’! Nell’intervallo del concerto a volte sul palco possono cambiare gli strumenti o i musicisti, aggiungersi ad esempio un coro. Quando tutto sarà pronto il direttore tornerà sul palco.

Programma concerti classica

Malgrado tutto in Italia non manca certo le possibilità di ascoltare buona musica classica dal vivo. Per sapete dove ascoltare concerti classica dal vivo sulle riviste specializzate non mancano guide con programmi e informazioni utili su luoghi, date, orari e prezzi. Qui di seguito abbiamo raccolto altre risorse utili per trovare recensioni di spettacoli. Si possono acquistare biglietti, leggere interviste e biografie di musicisti famosi o nuovi talenti. E’ facile informarsi su eventi in programma ed avere molte altre notizie che riguardano tutto il settore operistico e sinfonico in Italia e nel mondo.

Amadeus Una guida alla recensione di spettacoli a cura della rivista online Amadeus per scoprire Festival e concerti di musica sinfonica e da camera in Italia

Festival e stagioni Tutti gli appuntamenti con i prossimi spettacoli di musica classica in Italia insieme a molti altri approfondimenti per appassionati e melomani

Critica Le recensioni dei più importanti eventi classici in Italia. Molte notizie riguardanti eventi e registrazioni di nuovi dischi con interviste a protagonisti

Concertoggi Un sito per essere aggiornati su tutti gli appuntamenti che possono interessare gli appassionati e non di musica classica in Italia

Milanoclassica Informazioni sulla stagione lirica e sinfonica a Milano. Nel sito i calendari con i programmi, costo dei biglietti e abbonamenti

Vivimilano Tutte le info sugli eventi di musica classica a Milano a cura del Corriere della Sera. Un motore di ricerca per trovare ogni appuntamento della settimana e del mese. Rassegne di concerti classica per prenotazione e acquisto biglietti online

Biglietti concerti classica

I tickets per assistere agli spettacoli sinfonici e operistici solitamente si possono trovare direttamente nei siti online di teatri, eventi e festival. Inoltre è possibile acquistare biglietti online nei tradizionali rivenditori italiani.

Ticketone Un motore di ricerca per trovare i biglietti concerti classica nella tua regione o città in porgramma in ogni periodo dell’anno

Vivaticket Biglietti per concerti classica e abbonamenti delle stagioni concertistiche che si tengono in Italia

Come conquistare il pubblico

Uno scopo dei concerti di classica è avvicinare nuovo pubblico alla musica di qualità. Il Mito Festival è un festival che si tiene tra Milano e Torino con una proposta musicale variegata suonata tra teatri, piazze, chiese e concerti diffusi gratuiti sul territorio metropolitano. Educare il pubblico è uno degli scopi della manifestazione, a cominciare dai bambini ma non solo, tanto che ogni concerto è preceduto da una breve guida introduttiva all’ascolto. E’ una grossa novità rispetto alle brevi note biografiche del compositore scritte sul programma dei concerti di classica.

Solitamente nessuno spiega al pubblico cosa succede all’armonia e se non siete musicisti esperti non saprete mai quali percorsi prendono le note, come ci si allontana o ci si avvicina ad un centro tonale. Senza una adeguata o minima preparazione all’ascolto, il risultato è che la musica classica può sembrare difficile, complicata e magari noiosa. Non è vero. Anche la Gazzetta dello sport per un analfabeta è un misterioso foglio rosa, complicato e pieno di segni strani. Questa sfida vuole stimolare l’importanza del “sentire” che va oltre la dimensione che normalmente siamo abituati a cogliere nel quotidiano.

Lo scopo della manifestazione è cercare di coinvolgere più pubblico possibile, anche in virtù di biglietti dai prezzi bassi o addirittura gratuiti. Il programma del Festival Mito comprende ogni anno opere di compositori realizzate in oltre 1000 anni di musica tra musica antica, moderna, nuovi linguaggi della classica e prime esibizioni in assoluto. Il menu è abbastanza ricco, curioso e alla portata per tentare un piccolo sforzo di comprensione per uomini e donne di buona volontà.

Concerto col caffè

L’idea del Konzerthaus di Berlino per portare nuovo pubblico in un ambiente tradizionalmente rigoroso e apparentemente ostile come quello dei concerti di musica classica è invece proporre concerti low cost nell’orario della pausa pomeridiana, che comprendono anche un caffè. Il Konzerthaus Berlin costruito nel 1818-1821, non è certo un teatro alternativo di periferia. Si tratta piuttosto di un edificio in stile neoclassico con sale finemente decorate, che prevedeva ingressi separati per gli aristocratici.

Ma evidentemente i tempi cambiano: più che accogliere ricchi e nobildonne, ora con 6 euro è possibile accedervi per ascoltare 45 minuti di buona musica, sorseggiando un caffè. Espresso concerts (il sottotitolo è Caffeina per le vostre orecchie) fissa l’appuntamento per le due del pomeriggio. A chi si rivolge? Evidentemente a lavoratori, studenti, pensionati e casalinghe che piuttosto che bersi un caffè in un angolo di una bar anonimo, piuttosto che essere orridamente disturbati da un televisore grande schermo o leggersi un giornale, si gustano un concerto di musica classica.

Secondo il direttore i concerto di musica classica possono essere molto di più che un grande concerto sinfonico in serata, ad esempio un Mozart Matinee per la famiglia con spettatori di ogni fascia di età, un concerto organizzato in pausa pranzo o la sera tardi, piuttosto che uno spettacolo in cui l’orchestra suona seduta in mezzo al pubblico. La Konzerthaus Berlin è molto attiva anche nelle attività per le scuole, organizza concerti a prezzi popolari e porta le sue orchestre nelle strade e nei quartieri alla ricerca di nuovi formati che possano coinvolgere e stimolare il pubblico di ogni fascia di età e categoria sociale.