app per smartphone da creare

Ogni anno si scaricano miliardi di applicazione per smartphone da Apple Store e Google Play. Come creare app iOS e Android per venderle al pubblico o per aumentare gli utenti dei propri servizi o negozi online?

Il mercato delle app per iOS e android vale decine di miliardi di dollari. Vengono spartiti da circa mezzo milione di aziende specializzate o da utenti privati con molto genio e buone idee. Insomma quanto basta per porsi l’interrogativo di come creare app. In questa breve guida vedremo quali sono i sistemi più utilizzati per chi vuole lanciarsi in questa sfida.

Cosa sono le app? Il mercato delle applicazioni è nato successivamente alla diffusione degli smartphone e dei tablet su scala mondiale. Si tratta di software da scaricare ed installare sui propri dispositivi per incrementarne gli utilizzi in ogni campo. Ce ne sono per la musica, il tempo libero, per anziani, viaggiare, lavorare, fare sport, giocare e tutto il resto. A seconda del sistema operativo del proprio telefono, si possono trovare e scaricare gratuitamente o a pagamento nell’Apple Store o sul servizio dedicato di Google Play.

Perchè creare app ios e android? Ci sono almeno due buoni motivi. Il primo è per lanciarsi nel mercato delle applicazioni, creando un servizio o un qualcosa di utile da mettere in vendita sperando di guadagnare qualcosa attraverso pubblicità. Il secondo motivo è creare una applicazione per la propria attività. Con la diffusione degli smartphone offrire un’esperienza coinvolgente agli utenti è fondamentale. Ciò vale per aziende, negozi online ma anche blog e servizi di ogni genere. Ma quali sono i costi e che esperienza specifica serve per fare applicazioni?

Creare app Android

Per sviluppare una applicazione Android servono un minimo di competenze di programmazione Java per utilizzare i software di sviluppo. la prima cosa da fare è quindi scaricare su computer Windows o Apple il software Java SE Development Kit e un programma di sviluppo come Android Studio. Entrambi sono gratis ma per cominciare per chi non ha esperienza di programmazione dovrebbe leggere questa guida su come creare app Android.

Se arrivati qui iniziate a pensare di rinunciare per le troppe difficoltà potreste dare un occhio al Mit app inventor che mette a disposizione un ambiente di programmazione semplice ed intuitivo. Lo scopo è permettere ai giovani e anche ai bambini di interagire con le nuove tecnologie per smartphone e tablet. Successivamente bisogna registrarsi come sviluppatore su Google Play Console e pagare una quota di iscrizione di 25 dollari che mette anche a disposizione un simulatore per testare la propria App.

Creare app iOS

Il primo sistema per creare app iOS consiste nel creare un account su iTunes, iscriversi all’Apple Developer Program e scaricare con un Mac il kit di sviluppo ‘X Code‘ che ha già tutto il necessario per lavorare in ambiente Apple. Con qualche ulteriore programma di grafica si può realizzare la propria idea, testarla con un programma di simulazione e richiedere il certificato di unicità ad Apple per provarlo su iPhone e iPad.

Se Apple approva il progetto, dopo qualche settimana si può vendere la propria applicazione che viene pubblicata sull’App Store da dove è possibile sempre aggiornarla. Anche per lavorare con X Code comunque servono competenze tecniche abbastanza elevate, ma in alternativa esistono servizi chiavi in mano per creare app in modo semplice.

Creare app senza saper programmare

Se siete completamente a digiuno di programmazione, non volete la consulenza di un programmatore al prezzo di qualche migliaio di euro, ma volete entrare negli store Apple e Android, esistono servizi che offrono la possibilità di creare app anche senza saper programmare. Sono realizzate con schemi a blocchi ed interfacce semplificate consentono ad esempio ai negozi online di scrivere le loro offerte più comodamente che su un sito online.

Appsgeyser Servizio gratuito che permette di creare un’app e pubblicarla gratuitamente sul PlayStore di Google.

Appypie Serve per applicazioni mobili gratuite senza sapere programmare per telefoni e tablet Android. E’ gratis e utilizzato da  decine di migliaia di utenti

Biznessapp Ha aiutato alla realizzazione di centinaia di migliaia di applicazioni professionali. Si rivolge alle aziende, non è gratuito ma ha un prezzo dai 300 dollari al mese in su, completo di assistenza.