ragazza ascolta musica

La fruizione di musica è in continua evoluzione tra cd, download e streaming con tutte le ripercussioni di mercato che ben sappiamo: ma come si sono trasformate in realtà le abitudini di chi ascolta musica ed in particolare degli americani, i maggiori consumatori di musica al mondo?

Alla domanda risponde Music 360, un report stilato ogni anno da Nielsen, azienda che si occupa di ricerche di mercato. Comprendere i fenomeni e le ultime tendenze in fatto di musica è sicuramente un buon modo per capire la realtà in cui viviamo, data l’importanza – spesso trascurata – che la musica riveste nella società: basti pensare che il 93% di americani dichiara di ascoltare musica, dedicandoci più di 25 ore a settimana.

Quale fonte si utilizza? In Nielsen Music 360 non mancano le sorprese come ad esempio scoprire che la fonte di musica in assoluto preferita dagli americani rimane malgrado tutto ancora la radio. Ben il 59% dei cittadini americani ascolta musica tramite la vecchia radio am o fm, seguito da un 48% che ascolta musica per la maggior parte dalle proprie librerie musicali, il 41% da servizi on-demand di streaming come Spotify e YouTube e infine il 36% da servizi di radio online in streaming radio come Pandora o iTunes Radio.

I dispositivi più utilizzati per ascoltare musica sono quindi e ovviamente la radio, seguita dal computer e dagli smartphone che in classifica sono in costante crescita anche perchè 7 americani su 10 ne hanno in tasca uno. Proprio per questo è in crescita la percentuale di chi possiede uno smartphone e ha acquistato musica: nel 2014 sono il 39% dei consumatori rispetto al 34% del 2013. Peccato che molti la ascoltino gratis con lo streaming e solo il 18% ha affermato di avere acquistato una canzone durante lo streaming.

Come e quando si ascolta musica? Prevalentemente come sottofondo nelle attività quotidiane: in auto il 23%, mentre lavora a casa o in ufficio un 16%, quando si occupa della casa (15%), mentre svolge altre attività come leggere, navigare online ecc (13%) o allenandosi (12%). Pur trattandosi evidentemente di un ascolto distratto, in compenso il 75% degli americani dice che preferisce ascoltare musica piuttosto che guardare la televisione. Consoliamoci…