tavolo con colazione sana e nutriente

Come fare una colazione sana ideale completa con tutti gli elementi nutritivi di cui il corpo ha bisogno? Al mattino si può mangiare una combinazione bilanciata di alimenti secondo gusti e necessità della giornata

Una colazione sana e bilanciata non esiste, nel senso che l’equilibrio tra gli alimenti va ricercato nell’alimentazione nel suo complesso. Gli ultimi studi sull’alimentazione però certo non negano l’importanza di mangiare bene di primo mattino e affermano come per stare bene sia fondamentale onorare questo primo appuntamento giornaliero con il cibo.

La ricetta magica di una colazione sana ideale è illusoria perchè non è possibile apportare tutti gli elementi nutritivi necessari al corpo umano nelle giuste proporzioni in un unico momento. Per quanto vario è il modo di alimentarsi al mattino, ci saranno sempre vitamine e minerali che restano esclusi. Ciò non vuol dire che non si possa prestare attenzione nell’organizzare una sana colazione bilanciata capace di fornire gli alimenti necessari per iniziare la giornata con una marcia in più.

Quando si tratta di decidere che cosa mangiare a colazione esiste una notevole flessibilità che dipende dalle necessità e dai gusti. L’importante è non uscire di casa a stomaco vuoto. Anche per chi è sempre fuori tempo massimo il consiglio è di non trascurare questo momento. Alzarsi un quarto d’ora prima, sedersi a tavola con tranquillità e consumare la colazione insieme è il modo più semplice per favorire l’assunzione di cibo. Cosa che vale in special modo per i bambini bisognosi di un pieno di energia.

Principi colazione sana e bilanciata

Pensare alla qualità di sostanze nutritive da apportare una giusta varietà che consentono di cominciare bene la giornata assumendo più carboidrati che grassi e proteine senza dimenticare i minerali e vitamine, come il calcio dei latticini e gli antiossidanti della frutta e gli omega 3 e 6 nelle noci e nei semi in generale.

Attenti alla quantità che non deve essere eccessiva la colazione deve fornire l’energia sufficiente per arrivare senza problemi al pasto successivo. Ognuno deve trovare la giusta combinazione a seconda della quantità di cibo di cui ha bisogno. Purtroppo non sembra una cosa facile viste le indagini nutrizionali.

Errori da evitare a colazione

Mangiare poco e male è l’errore della maggior parte della popolazione occidentale che consuma una colazione insufficiente. C’è chi mangia in modo non equilibrato e chi la salta del tutto. Il risultato è una scarsa concentrazione durante le ore del mattino: quelle più importanti per l’apprendimento e le più produttive sul lavoro. E se non bastasse, si aggiunge una tendenza a ingrassare.

I risultati di analisi statistiche sottolineano come saltare la colazione favorisce l’aumento di peso soprattutto nei giovani. Il meccanismo è molto semplice: una colazione bilanciata soddisfa il fisico e lo spirito, favorisce il senso di sazietà che allontana il pericolo di arrivare affamati ai pasti e pizzicare durante il giorno.

Cosa mangiare a colazione?

Una spremuta di frutta fresca senza l’aggiunta di zuccheri favorisce l’appetito dopo la notte e prepara all’assunzione di cibo. La frutta fresca non dovrebbe mai mancare sul tavolo della colazione sana e ideale, o quantomeno bilanciata. Carboidrati complessi cereali integrali e pane assicurano un giusto apporto di energia da consumare nel corso della mattinata. Ben vengano le torte fatte in casa a patto che siano preparate con poco zucchero e consumate con parsimonia. Il muesli come miscela di fiocchi di cereali, frutta secca e semi oleosi si rivela un valido alleato, ma attenzione allo zucchero aggiunto.

Proteine del latte e latticini come burro e formaggio sono la migliore fonte di calcio accompagnato dalla vitamina D che ne favorisce l’assorbimento. Fondamentali per la costruzione delle ossa forniscono anche vitamine, minerali. Non a caso il latte si definisce un alimento completo. Il difetto è che contiene grassi saturi (si può scegliere quello parzialmente o totalmente scremato) e può risultare poco digeribile. Il kefir, meglio noto come latte fermentato o lo yogurt si rivelano una valida alternativa.

Quando mangiare a colazione

La colazione va consumata poco dopo la sveglia, ma c’è chi decide di fare colazione a tutte le ore. Si chiama Brinner (breakfast a dinner), la moda che innalza la colazione a momento gourmet della sera con vere e proprie specialità ricercate tra diversi tipi di cereali e uova cucinate in tutti i modi, senza contare i piatti innovativi con cui si mescolano le tradizioni del mondo. Questa nuova abitudine varia dai menù tradizionali a quelli più innovativi, proposti in molti locali alla moda e densamente frequentati.

A Londra, patria del breakfast, si respira da tempo questa aria innovativa in molti bar con proposte di colazioni di ogni tipo, create su misura anche per i palati più esigenti, da consumarsi a qualsiasi ora della giornata, con calma, fino alla sera. Anche McDonald ha bandito la limitazione oraria per la colazione mentre altre importanti catene stanno allargando il business del Brinner a livello mondiale.

La ragione è da ricercare nel fenomeno della ‘Nutrition Transition’ causata dalle migrazioni di popoli che inevitabilmente portano a cambiamenti nelle abitudini alimentari, contribuendo ad alimentare le percentuali di obesità degli adulti e dei bambini nel mondo. Mangiare qualsiasi cosa a tutte le ore oppure concedersi una valida alternativa, per assaporare con calma e soddisfare il palato con un cibo che si ama e che tradizionalmente non si osa proporlo alla sera? A ognuno la scelta, l’importante essere consapevoli. Esistono regole dettate dai principi nutritivi indispensabili per il benessere della persona.