pubblico concerto artista top 10

Il declino dell’importanza della classifica top 10, gli album più venduti in classifica, sostituiti da ascolti sempre più frammentati.

L’impatto della tecnologia sul business della musica è noto a tutti ma i risvolti dei nuovi metodi di ascolto tra download e streaming stanno cambiando anche profondamente la percezione della proposta musicale degli artisti da parte del pubblico, non ultimo l’importanza degli album nella classifica top 10. La musica digitale si è trasformata in questi anni da terra di conquista per smanettoni e appassionato di tecnologia in qualcosa di più inquadrato e normale per tutti tra musica gratis, download a pagamento, abbonamenti e streaming.

Tutti questi sistemi hanno eroso quote di vendita agli album in formato cd, che pur essendo in crisi (dal 2008 decine di milioni di persone in meno hanno acquistato musica nel Regno Unito e negli Stati Uniti) grazie al calo dei prezzi, alle promozioni e alle ristampe rimangono il prodotto numero uno per i mercati più importanti come Giappone e Germania dove rappresentano ancora i 3/4 delle vendite.

In tutto questo il peso della classifica Top 10 sulla musica venduta è diventato sempre minore. Negli Usa si passa dai 56,4 milioni di cd nella Top 10 venduti nel 2000 ai 17.7 milioni attuali con un calo del 69% con generi come rock, pop, e Urban calati addirittura del 75%.

Anche se la musica pop rappresenta il 41% dei primi dieci album in classifica (scompare invece il rock) il problema è che gli album nella top 10 vendono molto meno rispetto a 10 anni fa: 1.300.000 album venduti da Justin Bieber nel 2012 fanno ridere rispetto ai 9,9 milioni di ‘N Sync del 2000, ai 7,9 milioni e 4,3 milioni di cd venduti rispettivamente da Britney Spears’ sempre nel 2000.

Insomma i primi 10 album in classifica stanno diventando sempre meno una misura dei gusti musicali del pubblico che di fronte all’offerta infinita di servizi come iTunes o Spotify sembrano più propensi ad approfondire le loro conoscenze in modo più ampio e frammentato, dedicandosi a tanti artisti diversi di cui ascoltano singole canzoni.