cioccolato di cammello

Valore nutritivo elevato, pochi grassi e tollerato da tutti, si chiama cioccolato di cammello fatta con latte di animali allevati negli Emirati Arabi che da qualche anno ha fatto il suo esordio in Occidente con Londra e i magazzini Harrod’s.

Per i golosi di tutto il mondo ed in particolare per gli amanti del dolce, una nuova ricetta golosa per pochi ma non per tutti: è il nuovo prodotto dolciario al cioccolato ‘Al Nassma’ nato da una ricetta esclusiva ‘su misura’ per i consumatori arabi a base di latte di cammello con animali allevati da sceicchi della zona impegnati nella produzione di una bevanda povera di grassi e accessibile anche a chi è allergico al lattosio con in più un alta percentuale di calcio, ferro, vitamine B e C.

Pochissimi zuccheri e alto valore nutritivo per il cioccolato di cammello presentato in una serie di varianti ai profumi dell’Oriente tra cui cardamomo, spezie, caffè, datteri per un gusto che prende spunto dal sapore del latte di cammello, leggermente più salato di quello di mucca arricchito dalle classiche componenti necessarie per creare il cioccolato lavorato e prodotto direttamente in Svizzera, patria per eccellenza.

Made in Swiss è infatti il marchio che non poteva mancare sugli esclusivi cioccolatini arabi che fanno il giro del mondo prima sotto forma di latte di cammello liofilizzato e poi di prodotto finito, direttamente sul mercato di Dubai sotto forma di tavolette, praline e cioccolato di cammello. E non solo, anche l’Austria sembra partecipare attivamente alla produzione con Vienna come capitale indiscussa.

Interessante notare l’attenzione della compagnia araba dedicata alla curare i processi di lavorazione e produzione di materia prima altamente selezionata all’origine insieme insieme alla scelta del nome, ‘El Nassma’ indicata come una brezza stagionale piacevole per i viaggiatori del deserto che, se paragonata al gusto del cioccolato di cammello, mira ad addolcire i sensi di chi lo assapora.