Cinema 4d

Cinema 3D? La tecnologia vola: nemmeno il tempo di infilarsi un paio di occhiali per immagini tridimensionali ed ecco che arrivano i film in 4D con i loro odori, venti, movimenti capace di sconvolgere i sensi.

Proprio così, tra poco non andremo più solo a vedere un film: grazie a CJ Entertainment, azienda coreana costola della Samsung che ha sviluppato una nuova tecnologia, andremo piuttosto a vivere una emozione che coinvolgerà nuovi sensi come l’olfatto, il tatto, il gusto… In America stanno nascendo 200 nuove sale 4D che regaleranno allo spettatore 1000 nuove sensazioni: si va dagli odori reali, alle nebbie, fino ai movimenti e alle vibrazioni. In pratica verranno utilizzati film in 3D aggiungendo movimenti, profumi ed esperienze tattili che si adattano alla trama del film.

Dicono che questa Disneyland cinematografica servirà a rivitalizzare il settore della cinematografia in crisi e sempre più minacciato dalla pirateria. Chissà: ovviamente per le sale 4D in America il prezzo del biglietto raddoppia rispetto all’ingresso per un cinema normale e arriva ai 18 dollari (ma erano già 13 dollari per un film in 3D). Se in Italia di queste sale avveniristiche non c’è ancora traccia, in Europa un cinema 4d è nato vicino a Londra, a Milton Keynes, che recentemente ha inaugurato le proiezioni multisensoriali con il film del 2014 Kingsman – Secret Service, con Colin Firth e la regia di Matthew Vaughn. D’altronde oltre all’investimento della sala (2 milioni di dollari per 240 posti), trasformare un film 3D in 4D richiede circa un mese di tempo in post produzione. Con buona pace degli amanti del bianco e nero e delle pellicole dei cinema d’essai.