Quasi duemila chitarristi a suonare insieme ‘Smoke on the water’? Una esibizione entrata a tutto diritto tra i record dei guinnes dei primati

Chi non ha mai provato almeno una volta ad eseguire ‘Smoke on the water’ dei Deep Purple alla chitarra? Proprio partendo da quei quattro bicordi magari qualcuno avrà intrapreso carriere chitarristiche fulminanti, mentre altri solo dopo quell’esperienza avranno pensato di smettere. Tutti hanno comunque potuto ritrovarsi per una volta in uno stadio a Kansas City. Immaginate solo l’effetto di 1683 chitarre suonate contemporaneamente, non importa come. Perchè qui, più che di musica, si può parlare di arte concettuale capace di superare le barriere del significato dell’opera stessa… e specialmente di battere il record precedente di 1323 chitarristi realizzato a Vancouver nel 1994.

A parte gli scherzi, quella di Kansas City è stata una buona occasione per stare in compagnia. Per partecipare alla mega band da Guinnes dei primati alcuni chitarristi sono venuti da molto lontano, dalla California e anche dall’Europa: “E’ stato bello vedere suonare insieme giovani, anziani e persone che suonano da una vita per conto loro, con persone che come me avevano imparato la canzone solo due gioni prima” ha affermato Autumn McPherson, professore alla University of Kansas. L’evento è stato organizzato dalla stazione radio di musica rock KYYS. Tanna Guthrie, conduttrice, spiega così l’idea del brano: “E’ stata scelta la canzone Smoke on the Water dall’album “Machine Head” dei Deep Purple’s perchè è la prima che qualsiasi chitarrista impara”. Come dargli torto? Giudicate dal video se l’esecuzione è alla vostra altezza e cominciate a prepararvi, magari la prossima volta toccherà a voi: “c’era una volta una gatta”…