Secondo la Coldiretti il lavoro in risaia è l’unico settore che propone posti di lavoro soprattutto per i giovani. Un ritorno alla terra?

Sembra di sì, tra gli occupati in agricoltura e i giovani titolari d’impresa l’aumento è confermato. Dal Vercellese, patria del riso, al vino passando dal fenomeno degli agriturismi, fattorie didattiche e coltivazioni speciali.. per un settore che sembra non conoscere la crisi ma proseguire verso nuove modalità di vivere l’agricoltura. I dati parlano chiaro dei nuovi investimenti, aumentati e nuove assunzioni che si sono verificate nel campo agricolo, dai lavori stagionali alla nascita di nuove figure professionali. Tanto che già nella scelta di un percorso di studi gli istituti agrari sono tornati di moda e vengono scelti dal 13% degli studenti. Secondo gli esperti il settore dell’agricoltura potrebbe essere vincente con l’apporto dell’aiuto dello Stato che con le proprie istituzioni sembra il grande sconosciuto.