Cena San Valentino

Cosa cucinare in una cena di San Valentino a casa fai da te romantica? Consigli per ricette con ingredienti afrodisiaci. Colori e profumi migliori da mettere in tavola per l’amore e quale musica scegliere come sottofondo

Come organizzare la cena di San Valentino? Volete una tavola romantica e un menu fai da te capace di stimolare i sensi? Probabilmente siete tra quelli che sperano che un giorno speciale sia sufficiente a cambiare le sorti dell’amore. Non siete gli unici. Molte persone ripongono in questo speciale giorno dell’anno speranze e sogni di romanticismo.

Cosa cucinare per cena di San Valentino a casa? Ovviamente il fai da te è d’obbligo. In fondo basta seguire alcuni semplici consigli per creare la migliore atmosfera per esaltare all’ennesima potenza tutti i sensi. Scopriremo quali sono anche gli ingredienti e i cibi afrodisiaci, ma è bene partire dall’inizio. Prima di pensare al fine serata ci sono altre domande da porsi. Ad esempio come apparecchiare la tavola, quale musica e profumi diffondere e naturalmente cosa cucinare. E qui entra in gioco appunto il cibo afrodisiaco.

Se proprio bisogna fare questo passo organizzando tutto in casa, nulla deve essere lasciato al caso. Altrimenti meglio lasciare perdere e andare direttamente in un ristorante facendosi consigliare dallo chef i migliori antipasti, primi e secondi piatti per l’occasione.

Tavola cena San Valentino

Partiamo quindi dall’inizio. Come apparecchiare la tavola e quali piatti e bicchieri e decorazioni scegliere per affascinare ancor di più il proprio partner dell’amore della sua vita?

La tavola ben arredata è fondamentale: esalta anche un menù semplice che appare come speciale. Non trascurare i fiori freschi sul tavolo. Fiori rossi e bianchi da abbinare ai toni della tovaglia elegante di un colore neutro. Se il tavolo è di design, meglio esaltarlo con i runner a righe lontano dai colori tradizionali. Centrotavola da sogno giocato sulle tonalità di rosa e rosso con poche candele bianche in coppia e fiori freschi.

I piatti? Meglio tinta unica. Si tratta di scegliere le combinazioni cromatiche giuste per decorare con garbo la tavola: bianco e rosso, rosa e bianco. Per i più creativi alla cena di San Valentino via libera alle decorazioni fatte in casa per un approccio diverso artigianale all’arredo. Rami rivestiti e colorati con appesi cuoricini fatti con cartone con materiali differenti su toni neutri. E ancora candele romantiche colorate e decorazioni commestibili per un look personale, dolce ed elegante.

I bicchieri devono essere di cristallo scintillanti. Le candele sono un dettaglio molto romantico che avvolge la stanza in luce morbida. Creano un alone sensuale e un’atmosfera accogliente che illumina il tavolo della cena. L’importante è non esagerare e invadere lo spazio dello sguardo tra i commensali.

Menu cena di San Valentino

A San Valentino bisogna preparare un menù semplice ed elegante a base di cibi prelibati e nutrienti, dolci gustosi e vino rinfrescante. Il vino non può mancare sulla tavola: stimola l’appetito, rilassa i nervi e ha un effetto disinibente. Privilegiare piatti che prevedono l’utilizzo di piante afrodisiache e cibi adatti a stimolare gli incontri. Quali sono? Di seguito ne daremo un ampia descrizione con tutti i benefici del caso.

Molluschi e crostacei non devono mancare. La loro fama, fin dai tempi più remoti, è di riuscire a stimolare l’appetito amoroso. Sono ricchi di zinco, un minerale che protegge e stimola l’apparato riproduttivo.

Verdure e piante afrodisiache

Aglio Da sempre considerato un farmaco miracoloso, il suo uso come stimolante era conosciuto anche nell’antico Egitto. Al consumo in pietanze di pietanze ricche di aglio si attribuisce inoltre un effetto sensuale.

Sedano In Europa è uno tra i più conosciuti. Soprattutto l’insalata di sedano è indicata per rinvigorire l’ardore amoroso e per rinforzare gli organi preposti all’attività amorosa. La radice del sedano contiene un olio essenziale e molti minerali preziosi per il nostro organismo. Il consumo della radice cruda dona energia al corpo e lo mantiene in salute.

Rafano Pianta proveniente dall’Europa orientale è usato principalmente come condimento piccante capace di provocare un aumento del desiderio. Ricco di vitamina C e sostanze minerali viene consumato specialmente per ritrovare l’energia perduta e stimolare l’attività dell’apparato digerente e in generale dell’intero organismo.

Peperoncino Utilizzato fresco oppure essiccato è un condimento piccante che riscalda e stimola la zona urogenitale e incrementa l’attività amorosa.

Frutta afrodisiaca

Fichi Frutti del giardino dell’Eden, sono ricchi di flavonoidi, polifenoli e antiossidanti capaci di donare energia e vigore euforica per prolungare il desiderio.

Zenzero Condimento molto apprezzato ma anche efficace pianta curativa. Considerata ‘rovente’ cioè in grado di introdurre calore nel corpo e risvegliare i sensi. La pianta contiene un olio essenziale e delle sostanze piccanti che stimolano la digestione e la circolazione sanguigna e hanno un generale effetto eccitante.

Ananas Oltre ad avere proprietà tonificanti, diuretiche e stimolanti del processo digestivo, è considerato un afrodisiaco. A tale scopo viene mangiato assieme alla polvere di peperoncino oppure bevuto con miele disciolto nel rum bianco.

Melograno Pomo dell’amore, così veniva definito fin dall’antichità come simbolo di rinnovamento e fertilità delle divinità come Venere votate all’amore. ll vino ricavato dalla spremitura dei frutti veniva usato come afrodisiaco per un piacevole effetto eccitante.

Mele Hanno la forma di cuore e non solo fanno bene e sono ricche di vitamina C e fibre alimentari. Sono il simbolo della tentazione e anche il frutto proibito per eccellenza, simbolo di bellezza e conoscenza.

Semi e spezie afrodisiache

Caffè Bevanda famosa in tutto il mondo in grado di eccitare il sistema nervoso centrale. Molto efficace con l’aggiunta di semi di cardamomo (spezia aromatica) e miele.

Senape I semi di questa pianta contengono l’olio di senape, un’essenza fortemente eccitante. La mostarda è il suo derivato più conosciuto.

Noce moscata Tra le spezie più ricercate in Europa nel sedicesimo secolo grazie alle sue proprietà inebrianti e stimolanti. In Asia e in Europa viene usata come afrodisiaco per le caratteristiche del suo olio essenziale capace di risvegliare il desiderio amoroso.

Pepe nero Tra le spezie più rinomate, contiene sostanze che accrescono il desiderio della carne. Considerato sia nella medicina popolare asiatica che in quella europea come un ottimo afrodisiaco.

Cacao Considerato nell’America precolombiana come il ‘nutrimento degli dei’, era un apprezzato afrodisiaco. I suoi chicchi contengono sostanze stimolanti del sistema centrale nervoso

Musica per San Valentino

Ma ovviamente non esiste solo il cibo. Quando si tratta di amore e seduzione in una cena di San Valentino a casa contano tutti i sensi. Ad esempio i profumi oppure le note da diffondere nell’ambiente: come stimolarli? Ecco alcuni consigli e indicazioni per sorprendere il partner creando un’atmosfera davvero speciale tra le mura domestiche.

Musica Un intrattenimento delicato per le orecchie che accarezzi dolcemente la pelle… sono da preferire motivi soft capaci di esaltare un ambiente romantico, dolce, sensuale e soprattutto accogliente. In questo possono aiutare le playlist per la cena che si possono ascoltare in streaming durante la cena di San Valentino.

Profumi per San Valentino

I profumi e l’olfatto sono una delle cose più gratificanti che si possano immaginare. La valenza sensuale degli aromi è dimostrata nei secoli. Questo vale anche nella preparazione della cena di San Valentino a casa. Un nebulizzatore spray riempito di acqua profumata (utilizzare qualche goccia di olio essenziale) è l’ideale per profumare l’ambiente circostante.

Ylang-ylang Pianta originaria delle Filippine ha fiori che producono un’essenza fortemente aromatica molto usata nell’industria cosmetica. Il suo profumo sembra agisca in senso afrodisiaco ed eccitante inoltre viene consigliato nel trattamento dell’impotenza e della frigidità. Si trova come olio essenziale in erboristeria e nei negozi naturali, ne bastano poche gocce nel diffusore per diffondere un piacevole aroma.

Cannella Tutte le parti della pianta diffondono il tipico profumo. Dalle foglie e dai rami si ottiene l’olio essenziale di cannella denso e dall’odore penetrante che sin dall’antichità classica veniva usato per massaggi stimolanti.

Rosmarino L’intera pianta diffonde un profumo aromatico che stimola la circolazione sanguigna, facilita il processo digestivo (da utilizzare in cucina come condimento) e rafforza il sistema nervoso. Nell’antichità classica veniva usata per speziare il vino e come incenso.