masterizzare cd anticopia

Il tentativo di Sony di introdurre sul mercato dei cd anticopia per evitare di duplicare all’infiinito gli album con il masterizzatore. Servirà a qualcosa?

Tutti si saranno fatti imprestare almeno una volta un cd da un amico per farne una copia personale. Ma se la maggioranza probabilmente masterizza un cd una volta ogni tanto, c’è sempre almeno un amico melomane che appena ti entra in casa ti svaligia il porta cd e ti chiede con occhi imploranti: ‘posso?…te li riporto subito.’ Per contrastare gli ossessivo compulsivi della masterizzazione, ma specialmente per arginare i veri pirati della musica che lucrano sulle copie di cd contraffatte, Sony BMG Music Entertainment si prepara a lanciare sul mercato cd anticopia impossibili da duplicare infinite volte e incompatibili con iPod e lettori mp3.

In pratica, acquistando legalmente un album di uno degli artisti Sony, lo si potrà masterizzare solo tre volte, dopodichè un particolare software inserito nei cd ne impedirà ogni ulteriore duplicazione. Una delusione non da poco per chi, oltre ad ascoltare musica, ama condividerla con gli altri in completa buona fede. Ma certo alla Sony sono più interessati al fatto che la diffusione di musica a catena, tra masterizzazioni e trasformazioni di cd in mp3, sia la causa del 60% dei mancati guadagni relativi al diritto d’autore.