Le catene da neve e le calze antineve per pneumatici sono un accessorio indispensabile e obbligatorio per la sicurezza invernale. Vediamo come scegliere il modello giusto, omologato e facile da montare per affrontare con sicurezza le strade ghiacciate

Quando si viaggia in auto in inverno su strade innevate o ghiacciate, è fondamentale avere a bordo le catene da neve che si fissano agli pneumatici e aumentano l’aderenza al suolo, riducendo il rischio di slittamenti o sbandamenti. Oltre ad essere obbligatorie per legge in alcune zone e periodi dell’anno, sono sempre consigliate per chi vuole viaggiare in tranquillità e sicurezza.

Guidare d’inverno richiede precauzioni adeguate e le catene da neve sono un accessorio essenziale per garantire la sicurezza durante la guida in condizioni invernali. In questo articolo, esploreremo le diverse tipologie e caratteristiche di catene da neve e calze per pneumatici, fornendo una guida completa su come sceglierle, installarle e mantenerle sulla base di pezzo, facilità, omologazione e sicurezza.

Indice

Tipi di catene da neve

Esistono diversi tipi di catene da neve, che si differenziano per il materiale, la forma, il sistema di fissaggio e il prezzo.

Catene da neve metalliche: sono le più tradizionali e resistenti, ma anche le più pesanti e ingombranti. Sono composte da anelli o maglie di metallo che si agganciano agli pneumatici con dei ganci o delle leve. Hanno il vantaggio di garantire una buona presa su neve e ghiaccio, ma hanno lo svantaggio di essere rumorose, difficili da montare e da smontare, e di poter danneggiare gli pneumatici o le parti meccaniche dell’auto se usate su asfalto.

Catene da neve in tessuto: sono le più leggere e facili da montare, ma anche le meno resistenti e durature. Sono fatte di un tessuto sintetico che si avvolge attorno agli pneumatici con un elastico o una cinghia. Hanno il vantaggio di essere silenziose, pratiche e compatte, ma hanno lo svantaggio di offrire una presa inferiore a quella delle catene metalliche, e di poter strapparsi o consumarsi facilmente se usate su asfalto o su superfici abrasive.

Catene da neve miste: sono un compromesso tra quelle metalliche e quelle in tessuto, in quanto combinano elementi di entrambi i materiali. Sono formate da una rete metallica che si fissa agli pneumatici con un tessuto elastico o una cinghia. Hanno il vantaggio di essere più resistenti delle catene in tessuto e più facili da montare dellee metalliche, ma hanno lo svantaggio di essere più costose e meno efficaci di entrambe.

Calze da neve: non sono vere e proprie catene, ma dei copri-pneumatici che si indossano come delle calze. Sono fatte di un materiale sintetico antiscivolo che aumenta l’attrito con il suolo. Realizzate con materiali resistenti, offrono una buona aderenza su strade ghiacciate. Sono facili da montare e adatte a varie dimensioni di pneumatici, rendendole una scelta conveniente per chi cerca praticità e efficacia.

Come scegliere le catene

Scegliere le catene da neve non è un’operazione banale, ma richiede di tenere conto di diversi fattori. Innanzitutto, bisogna verificare la compatibilità con il proprio veicolo e con le proprie gomme. Per fare questo, è necessario consultare il libretto di circolazione dell’auto e il manuale di istruzioni delle catene, dove sono riportate le misure degli pneumatici e le dimensioni delle ruote su cui si possono montare. Inoltre, è importante controllare che non interferiscano con i sistemi di sicurezza dell’auto, come l’ABS o l’ESP.

Un altro aspetto da considerare è il tipo di strada su cui si intende viaggiare. Se si viaggia prevalentemente su strade asfaltate e poco innevate, si possono scegliere delle catene sottili e leggere, che offrono una buona aderenza senza compromettere la maneggevolezza e il comfort di guida. Se invece si affrontano strade sterrate, irregolari o molto innevate, si possono preferire delle catene più robuste e spesse, che garantiscono una maggiore resistenza e una migliore trazione.

Infine, bisogna valutare la facilità di montaggio e di smontaggio delle catene da neve. Questa operazione può essere più o meno semplice a seconda del sistema di fissaggio, che può essere a tensione manuale, automatica o semiautomatica. Le catene a tensione manuale richiedono di regolare manualmente la tensione dopo averle posizionate sugli pneumatici. Quelle a tensione automatica si adattano automaticamente alla forma e alla dimensione degli pneumatici, senza bisogno di interventi manuali.

Catene da neve omologate

Se avete deciso di acquistare delle catene da neve per la vostra auto, dovete sapere che non tutte sono uguali. Esistono delle normative che regolano la qualità e la sicurezza delle catene da neve, e che stabiliscono quali sono i requisiti minimi che devono avere per essere considerate a norma di legge. Queste normative sono indicate con il termine di omologazione, che significa che sono state sottoposte a dei test rigorosi e hanno ottenuto un certificato di conformità.

Scegliere delle catene da neve omologate non è solo una questione di rispetto della legge, ma anche di sicurezza personale e di risparmio economico perchè garantiscono prestazioni ottimali in termini di resistenza, durata, efficacia e facilità di montaggio. Inoltre sono compatibili con la maggior parte dei modelli di auto e di pneumatici, e non danneggiano il veicolo o la strada. Con modelli non omologati, si corre il rischio di incorrere in sanzioni amministrative o penali, di causare incidenti stradali o di rovinare la propria auto o le gomme.

Per riconoscere le catene da neve omologate? Ci sono dei segni distintivi che permettono di identificarle facilmente. Il primo è la presenza del marchio CE, che indica che rispettano le norme europee in materia di sicurezza. Il secondo è la presenza del codice ONORM V5117 o V5119, che indica che sono state testate secondo gli standard austriaci, tra i più severi al mondo. Il terzo è la presenza del codice TUV GS, che indica che le catene da neve sono state certificate dal prestigioso ente tedesco TUV SUD.

Istruzioni di montaggio

Prima di partire verificare che le catene da neve siano compatibili con le dimensioni degli pneumatici e che siano in buono stato. In caso di dubbi, consultare il libretto di istruzioni delle catene o il manuale dell’auto. Montare le catene da neve non è un’operazione difficile, ma richiede un po’ di pratica e attenzione. Ecco i passaggi da seguire per installarle correttamente sulla propria auto:

  1. Trovare un luogo sicuro e pianeggiante dove fermarsi, possibilmente lontano dal traffico e con una buona visibilità. Indossare un giubbotto riflettente e accendere le luci di emergenza.
  2. Aprire la confezione e stenderle a terra, eliminando eventuali nodi o intrecci. Identificare la parte anteriore e posteriore delle catene, seguendo le indicazioni riportate sulle maglie o sulle etichette.
  3. Posizionare le catene dietro gli pneumatici da equipaggiare (solitamente quelli motrici, ma in alcuni casi anche quelli anteriori o tutti e quattro). Far passare la parte posteriore delle catene sotto gli pneumatici, facendo attenzione a non danneggiare i cerchi o i sensori di pressione.
  4. Sollevare la parte anteriore delle catene e portarla sopra gli pneumatici, avvolgendola intorno alla circonferenza. Unire i due estremi con gli appositi ganci o tenditori, regolandoli in modo che siano ben aderenti agli pneumatici.
  5. Ripetere l’operazione per l’altro pneumatico e controllare che siano ben centrate e allineate. Se necessario, spostare l’auto di qualche metro per farle assestare meglio.
  6. Guidare lentamente e con cautela, evitando frenate brusche o sterzate improvvise. Non superare i 50 km/h di velocità e rimuovere le catene non appena si esce dalla zona innevata o ghiacciata.

Calze da neve omologate

Un’alternativa alle catene sono le calze da neve, che un decreto del governo stabilisce come dal 1° gennaio 2023 sono omologate in Italia se riportano il simbolo UNI EN 16662-1:2020. Si tratta di coperture in tessuto che si applicano sugli pneumatici e che hanno lo scopo di migliorare la trazione su superfici scivolose. Sono più facili da montare e da smontare rispetto alle catene e occupano meno spazio nel bagagliaio.

Le calze da neve sono un’alternativa più economica e pratica, ma meno efficace e duratura dato che non offrono la stessa resistenza e stabilità delle catene da neve, soprattutto su strade con curve o dislivelli. Per questo motivo, sono consigliate solo come soluzione di emergenza, da usare in caso di necessità e per brevi tratti. Se si prevede di affrontare percorsi lunghi o difficili, è meglio optare per le catene da neve, che garantiscono una maggiore sicurezza e durata.

Marche di catene da neve

Ora che abbiamo visto i tipi esistenti, come si montano e come si scelgono, vediamo quali sono le marche più note e affidabili di catene da neve e calze. La scelta dipende dalle proprie esigenze, dal tipo di veicolo, dal budget e dalle condizioni climatiche. Ricordate sempre di controllare la compatibilità con il vostro modello di auto e di seguire le istruzioni per il montaggio e lo smontaggio.

König è una marca italiana leader nel settore delle catene da neve. Fondata nel 1966, produce modelli di alta qualità, certificati e omologati, adatte a tutti i tipi di veicoli. Tra i suoi prodotti più venduti, i König Easy-Fit, che si montano in pochi secondi grazie al sistema di tensionamento automatico. Sono compatibili con i sistemi ABS e ESP e sono dotate di una maglia a rombo che garantisce una buona trazione e stabilità.

Michelin è una marca francese famosa per la produzione di pneumatici, ma che offre anche una gamma di catene da neve e calze. Le Michelin Easy Grip sono realizzate in materiale composito, che le rende leggere, resistenti e silenziose. Si montano facilmente grazie al sistema di chiusura elastico e sono adatte a veicoli con poco spazio tra la ruota e il passaruota. Sono omologate e certificate e hanno un design innovativo che assicura una buona aderenza su neve e ghiaccio.

ISSE è una marca spagnola che produce calze antineve per auto, moto e camion. Le calze ISSE sono fatte di fibre sintetiche che creano una superficie ruvida che aumenta l’attrito con il suolo. Si montano in pochi minuti senza bisogno di attrezzi e si possono usare anche su strade asciutte o bagnate. Le calze antineve ISSE sono omologate e certificate.


Articolo precedenteErboristeria fitoterapia e piante officinali
Articolo successivoVini bianchi fermi: tipi vitigni e cibo
Autore: Redazione
Da due decenni esploriamo idee che dalla musica coinvolgono cultura, società e lifestyle. Scrivendo di passioni, tecnologia, mercato, economia e benessere, trattiamo alcuni temi anche per stimolare riflessioni che promuovano uno stile di vita più armonioso e consapevole. Le nostre pubblicazioni hanno raggiunto milioni di lettori.