casa dal lavoro per malattia

A causa di problemi di salute i lavoratori dipendenti italiani stanno a casa dal lavoro per malattia una media di 17,71 giorni all’anno. Certo non esattamente pochi, ma ciò che colpisce è la strana propensione ad ammalarsi nel weekend: lunedì risulta essere il giorno più nero

A giudicare da una ricerca realizzata tempo fa dalla Cgia di Mestre sui giorni persi per malattia dai lavoratori dipendenti una cosa è certa: il concetto secondo cui lavorare meno possa rendere più felici e produttivi è stato recepito perfettamente. Mentre milioni di persone sono disoccupate e cercano disperatamente un lavoro, scorrendo rapidamente i dati da nord a sud le sorprese su chi un lavoro ce l’ha non mancano.

Intanto il freddo e le nebbie non sembrano rendere i lavoratori del nord più cagionevoli e soggetti ad influenze, raffreddori e malattie varie. La regione più a rischio salute è la Calabria con 34,6 giorni a casa per malattia nel settore pubblico e 41,8 nel settore privato. Dopo la Calabria i lavoratori che rischiano maggiormente di ammalarsi sono i siciliani con 19,9 giorni di malattia all’anno, seguiti dai campani (19,4 giorni) e dai pugliesi  con 18,8 giorni di media.

Se qualcuno pensa di potere trarre delle facili conclusioni sull’argomento, consigliamo di lasciare stare campanilismo e luoghi comuni, perchè in tutta Italia giorno più giorno meno ovunque ci si ammala che è un piacere, a cominciare dai 16,9 giorni dei lombardi che superano il Lazio di una virgola, fino ai 16,3 degli emiliano-romagnoli, mentre 15,5 giornate a casa dal lavoro per malattia sono prese dai veneti e 15,3 dai trentini.

Che giorno si sta a casa dal lavoro per malattia? Il 30,7% delle assenze in ufficio, in fabbrica o a scuola per problemi di salute si verificano il lunedì: forse troppi bagordi nel fine settimana o lavori in casa a rischio infortunio? Chissà… sta di fatto che ad andarci di mezzo è la produttività delle aziende italiane, visto che nel 2012, anno a cui si riferiscono questi dati, i giorni di lavoro persi sono stati la bellezza di 106 milioni.

Se avete una attività in proprio, lavorate da soli, magari in una piccola aziendina e da sempre andate a lavorare anche con 39 di febbre, non arrabbiatevi con i vostri conterranei: questi dati sull’assenteismo sono più o meno simili in tutta Europa. Insomma in attesa di tempi migliori non resta che farsi una risata qui sotto con Benigni e il mitico Dott. Randazzo…