cantare fa bene

Lo sapevate? Oltre ad innegabili effetti psicologici, cantare fa bene alla salute. Il canto non migliora solo l’umore scacciando lo stress, ma ha benefici anche sul sistema immunitario ed è consigliato come supporto a gravi malattie

Cantare fa bene alla salute ed è una attività incredibilmente importante per la psiche. Lo sa bene chi canta sotto la doccia semplicemente per scaricare tensioni e stress, ma non solo. Il canto ha un effetto positivo per chi soffre e nuovi studi sottolineano come possa essere di supporto anche nella cura di gravi malattie.

Cantare fa bene perchè riduce stress, ansia, depressione e percezione del dolore. E’ di grande aiuto psicologico, sia al malato che alla famiglia e ai parenti. Per questo se ne occupa la medicina moderna. Il suo tentativo, oltre a migliorare le cure e a fare prevenzione, è proprio cercare misure alternative a sostegno del benessere mentale e fisico dei malati. Ma in questo caso ci si potrebbe spingere anche oltre. Ci sono studi che sostengono come i benefici del canto, oltre a livello psicologico, possono anche intervenire nel miglioramento di alcuni importanti parametri biologici. In caso di gravi malattie potrebbe perfino migliorare la risposta immunitaria.

Lo affermano una serie di ricerche realizzate dall’associazione britannica Tenovus Cancer Care in collaborazione con la Royal College of Music nell’ambito di un programma di studi cominciato nel 2010.

Cantare in un coro fa meglio

Gli studiosi sottolineano che se cantare fa bene alla salute, ovviamente non può essere la panacea di tutti i mali. Ma i risultati dei loro studi sono arrivati a conclusioni certe. Ad esempio cantare in una grande famiglia, come quella del coro, aumenta ancor di più i benefici del canto. Esprimersi con la voce insieme agli altri mette in moto molte componenti tra mente, corpo e anima rappresentando uno stimolo importante per tutti e specialmente per i malati. Fosse solo per uscire dall’isolamento che una grave malattia può comportare.

D’altronde la scienza ne è sempre più convinta. La musica, anche per un semplice ascoltatore, rappresenta una specie di droga dal sapore evolutivo. Tanto che per chi suona sono conclamati gli effetti benefici sulla salute a lungo termine, così come sull’intelligenza. A questa festa non può che appartenere anche una attività naturale come il canto, che coinvolge respiro, corpo, mente. Perché si può cantare per diletto, piacere o ambizione. Per esprimere emozioni, raccontare storie o suscitare ricordi. Ma sicuramente si canta per stare bene.