forum tematici

Fino a poco tempo fa qualcuno non sapeva nemmeno cosa fossero i browser, nè che ci fosse la possibilità di usarne uno differente da Internet Explorer, installato su tutti i pc Windows.

Adesso invece Internet Explorer, arrivato alla nona release per i pc con Windows Vista e Windows 7, è sceso complessivamente nelle preferenze dei navigatori online sotto il 50%. Impensabile fino a pochi anni fa per il browser incluso in Windows a partire dal 1995. Insomma la guerra scatenata dai browser alternativi come Mozilla Firefox, Google Chrome, Apple Safari e Opera sta dando i suoi frutti. Ma perchè uno dovrebbe preferire un browser ad un altro? Più che altro per motivi di praticità, velocità nell’apertura delle pagine, semplicità, grafica e poi ci sono le estensioni, delle utilità che girano insieme al browser per compiere operazioni, giocare, ascoltare musica ecc. mentre si naviga.

Secondo NetMarketShare Internet Explorer è sceso da un utilizzo dei navigatori online del 57,09% del dicembre 2010, al 49,58% nel mese di ottobre 2011. Seguono Firefox con il 21,2%, Chrome con il 16,6% e Safari di Apple con l’8,72%. Explorer è ancora saldamente in testa, ma dispositivi come iPad e iPhone che usano Safari, insieme ai sistemi che usano Android equipaggiati con Chrome, stanno facendo cambiare abitudine nelle preferenze degli utenti. Considerando solo il traffico mobile infatti è in testa Safari con il 62% degli utenti, seguito dal 18,6% di Chrome e in questo campo Explorer cercherà di recuperare terreno con i nuovi smarphone Nokia Windows. Nella navigazione da computer (il 94% del totale) invece Explorer è saldamente in testa con il 52,6% seguito da Firefox con il 22% e da Chrome con il 17,6% che comunque nell’ultimo anno ha raddoppiato i suoi utenti.