bossa nova chitarra

João Gilberto, Tom Jobim, Caetano Veloso: chi sono i maggiori esponenti e autori delle canzoni di Bossa nova e quali sono le caratteristiche di questo genere musicale fatto di idiomi e modalità musicali precise

La Bossa nova più che essere un genere musicale è una idea, un modo di sentire e intendere la vita che sul palco diventa una idea comune del fare musica e un linguaggio con una sensibilità che non trova riscontro in nessun altra forma musicale contemporanea europea e americana, piena anche di nomi e citazioni autoreferenziali.

Nata in Brasile alla fine degli anni ’50 sulle basi di una forma di samba chiamata canção come prolungamento della tradizione musicale brasiliana, la Bossa nova trae spunto in realtà dalla musica jazz americana ed europea in particolare dalle atmosfere della musica francese reinterpretata con una diversa modalità ritmica dal compositore e musicista Antonio Carlos Jobim, il poeta Vinicius de Moraes e il cantante e chitarrista João Gilberto.

La particolare tecnica chitarristica di João Gilberto chiamata “batida”, suonata su canzoni dall’andamento lento, cantate in modo semplice, delicato e spontaneo ma allo stesso tempo molto evocativo, rendono il genere immediatamente riconoscibile e popolare. Il successo della Bossa nova arriva con la canzone ‘Chega de saudade’ contenuta nel disco ‘Canção do amor demais’ della cantante Elizete Cardoso e uscito nel 1958, disco scritto e composto da Antonio Carlos Jobim e Vinicius de Moraes in cui suona João Gilberto.

Durante gli anni ’60 e ’70 la Bossa nova viene lanciata in tutto il mondo con dischi di musicisti americani di grande successo, come ‘Jazz Samba’ del sassofonista jazz Stan Getz, rappresentando uno stile che va al di là della musica per diventare moda, arte e grafica perfetti per rappresentare un modo di essere alternativo minimalista e chic. Ma al di là dell’aspetto commerciale, è impossibile non amare le stupende melodie di canzoni come Desafinado, Garota de Ipanema, Saudade da Bahja, Rosa Morena e tante altre che accompagnano ancora la vita dei nostri giorni.