A Milano c’è Bookcity, quattro giorni dedicati al libro in tutti suoi aspetti, dall’illustrazione alla recitazione fino all’incontro con l’autore per immergersi in un mondo capace di coinvolgere da vicino editori, librai, gruppi di lettura, scuole, università e ovviamente i lettori pronti a promuovere ovunque la lettura e la scrittura.

Da giovedì 13 al 16 novembre Milano diventa la capitale del libro, per la terza volta grazie a Bookcity che ogni anno si trasforma per diventare un appuntamento sempre più allargato anche alla periferia e alle scuole con progetti a tema ma non solo, quest’anno sono previste letture ad alta voce e progetti solidali anche negli ospedali e nelle carceri di San Vittore.

La prima giornata è dedicata a tutte le scuole di Milano e hinterland impegnate con progetti, mostre, laboratori, eventi di ogni genere da esporre al pubblico presso la Rotonda di via Besana, da quest’anno location privilegiata per i più piccoli mentre l’inaugurazione ufficiale del Bookcity è legata all’incontro serale presso il Teatro Dal Verme con lo scrittore israeliano David Grossman impegnato da anni nel processo di pace in Medio Oriente.

Cuore degli eventi il Castello Sforzesco come centro di riferimento e di aggregazione: nei due padiglioni dell’Expo proprio davanti al castello sono in programma due giornate di letture (sabato l’Inferno di Dante in versione integrale e domenica il ‘Romanzo del mondo’ a cura di WE-Women for Expo) mentre il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, il Circolo Filologico, la Borsa Italiana, Palazzo Cusani, il Palazzo del Ghiaccio, le Terme di Milano insieme alle biblioteche di Milano si uniscono alla kermesse.

900 eventi in 4 giorni… c’è da darsi da fare… più che altro ad individuare gli appuntamenti preferiti e organizzarsi di conseguenza per soddisfare grandi e più piccoli che possono addirittura scoprire i mestieri del teatro presso l’Accademia Teatro alla Scala. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e il sito ufficiale di Bookcity è comunque una garanzia.