Blog letterari: recensione di libri online

I migliori blog letterari dedicati alla letteratura e alla recensione di libri e riviste online. Per i lettori appassionati può essere uno strumento per scoprire nuovi autori e correnti letterarie indipendenti dalle tendenze di mercato

In America i blog letterari, detti litblog, vanno forte da qualche anno, quasi una rinascita della scrittura di critica. Partecipare alle discussioni su un libro o leggere la recensione di qualche famoso blogger, prima di acquistarlo, è una prassi abbastanza comune per i lettori. Un modo per uscire dalla solitudine della propria stanza e per sentirsi parte di una comunità entrando in un luogo stimolante e provocante al punto giusto.

Di certo i blog letterari possono essere uno stimolo alla scelta di letture interessanti. Se poi pensiamo al panorama editoriale che sforna centinaia di migliaia libri all’anno, decidere cosa leggere non è così facile, insieme al rischio di acquistare un libro inadeguato. Il passaparola è un valido strumento ma non basta, e nell’era dei social network che propinano ogni genere di nefandezza, avere uno spazio sicuro dove ritrovarsi può essere utile.

Autori e scrittori di libri si prestano volentieri a questo gioco, spinti dagli editori che ne vedono un modo per acquisire visibilità. Anche perchè, oltre ad esserci blog letterari che si occupano di particolari filoni della letteratura e di scrittori famosi e riconosciuti dal pubblico, ce ne sono altri che si dedicano ai nuovi scrittori, i quali partecipando alle discussioni hanno anche modo di farsi conoscere ad una platea più ampia. Ma se in America i blog letterari vanno per la maggiore in Italia cosa succede?

Blog di critica indipendente?

Il fenomeno dei blog letterari non poteva che approdare anche in Italia, con blogger e scrittori che si ritagliano una nicchia nel web per discutere, recensire, segnalare autori, libri e quant’altro. Se da un lato tutti possono partecipare, dall’altro si scoprono nuovi critici ed esperti che possono guardare alla letteratura con un occhio più libero e indipendente, slegato da qualsiasi forma contrattuale. Siamo sicuri che critici ed esperti del momento guardino davvero alla letteratura con un occhio libero e indipendente, slegato da qualsiasi forma contrattuale?

Il lettore è l’unico in grado di decidere se il libro incontra i propri interessi, scatenando passioni e curiosità. Il panorama è ricco di interventi più o meno specifici e impegnativi: racconti, rubriche, interviste, pagine propriamente culturali e naturalmente recensioni di libri, film, dischi e molto altro alimentano il piacere alla lettura. Basta dare un’occhiata online per scoprire gli indirizzi dei blog letterari più cliccati da chi vuole uscire dai canali tradizionali e scoprire come in realtà il mercato editoriale sia ben più vasto e ricco di qualità rispetto a quello che i media tradizionali ci propongono.

Blog letterari in Italia

Tra i blog letterari più longevi del panorama italiano ci sono Critica Letteraria e Nazione Indiana, che insieme a Minima et moralia vengono spesso citati come più influenti. La formula è presto detta: libri dei generi più vari vengono presentati in maniera accattivante con tanto di descrizione professionale. Blogger esperti appassionati di specifici argomenti propongono novità editoriali, classici rivisitati e animano interessanti dibattiti sui temi del momento creando vere e proprie comunità di persone attive, desiderosi di uscire dai canali tradizionali proposti dalla grande distribuzione. Come già dicevamo spesso sono gli stessi autori di libri partecipano a confronti con il pubblico e interviste: una valida opportunità per farsi conoscere e informarsi sui gusti degli utenti.

Alfapiù Si definisce quotidiano di intervento culturale. Un’associazione in grado di sostenere un progetto di ampio respiro dedicato alla sapere e alla sua diffusione. Articoli con recensioni capaci di andare in profondità senza diventare retorici.

Gli amanti dei libri contiene recensioni, interviste, notizie e racconti animano la passione di chi ha voluto dedicare il proprio lavoro a promuovere l’amore per i libri e la promozione della cultura in generale.

Doppiozero è una rivista culturale che vuole aprire le porte alla cultura e promuovere il confronto attraverso articoli capaci di approfondire argomenti e scuotere le coscienze. Idee, arti, spettacoli e opinioni sono solo alcuni canali da visitare.

84 Charing Cross ha una redazione di una decina di persone appassionati di lettura propongono recensioni di libri, interviste e commenti. Collaborazioni a titolo gratuito.

Carmillaonline parla di letteratura, immaginario e cultura d’opposizione, così recita il sottotitolo di questa rivista pubblicata sul web che si occupa non solo di recensioni. Romanzi a puntate, segnalazioni, controinformazione, poesia e interviste sono solo alcune delle sezioni presenti.

Mangialibri è un progetto dedicato al pubblico amante dei libri desideroso di conoscere ciò che va al di là della proposta editoriale tradizionale veicolata dai soliti canali di distribuzione. Un tipo di informazione che vuole ampliare la visione del mondo dell’editoria.

Blogger appassionati di libri

Infine ci sono innumerevoli blog letterari creati da singoli appassionati lettori, amanti di libri che vogliono dire la loro. La creazione di uno spazio virtuale da aggiornare periodicamente diventa un modo per segnalare di libri dei generi più diversi. Ogni blogger ha la propria storia e un modo diverso di proporre al pubblico i contenuti di romanzi e opere (la presentazione dell’autore rivela la modalità di approccio).

Gli esempi sono innumerevoli. La spacciatrice di libri propone recensioni scritte in modo colloquiale con voto finale. Nel lunedì dei libri ci sono consigli di lettura, articoli e segnalazioni di eventi legati al mondo dell’editoria. Protagonisti è la lettura appassionata anche per la Libridinosa, con tanto di schede e indicazioni pratiche. Silenzio sto leggendo Silenzio sto leggendo è un altro bel titolo per un contenitore che offre scambi di pareri e consigli da condividere online.