rete bambino

Nazioni forse più evolute della nostra impongono alle aziende servizi per mamme che lavorano, per stare vicine ai figli e rendere compatibili lavoro e famiglia. In Italia invece c’è la giornata ‘Bimbi in Ufficio’.

Quella del 25 maggio è una giornata organizzata da Corriere della Sera e Stampa e nella sua diciottesima edizione coinvolgerà decine di società che apriranno le porte ai figli dei dipendenti. Nell’intenzione degli organizzatori sarà una giornata di festa per le famiglie ma, probabilmente è anche un modo per non dimenticare le acrobazie delle mamme lavoratrici divise tra casa e lavoro.

Mentre ci sono evidenti studi di come il lavoro per le donne sia anche uno stimolo necessario al benessere psicofisico, allontanandoad esempio la depressione, le donne sono in realtà tra le categorie più colpite dalla crisi occupazionale. Stare a casa per molte mamme quindi purtroppo non è una scelta e secondo gli ultimi studi solo il 55,5% di mamme tra 25-54 anni lavora, contro il 90,6% degli uomini. Insomma oltre a ‘Bimbi in ufficio’ sarebbe forse utile anche una giornata ‘Mamme al lavoro’ per chi ha perso il posto o non lo trova.