vendita biglietti concerti

Risparmiare nella musica è possibile: basta acquistare biglietti usati di seconda mano con la formula last minute. Si tratta di servizi legali e diffusi in tutto il mondo

Il business dei concerti è l’unico ad andare a gonfie vele nel settore della musica. Malgrado la crisi dell’economia abbia costretto molte persone a tagliare le spese superflue, sembra che la voglia di andare ai concerti non ne abbia risentito più di tanto. Basta acquistare biglietti usati risparmiando.

Secondo le statistiche in America nei primi sei mesi del 2009 gli incassi dei 100 tour più grandi sono aumentati del 10,8% arrivando a 1,6 miliardi di dollari. Su tutti ha trionfato Madonna, che con lo “Sticky & Sweet Tour” ha incassato la cifra record di circa 282 milioni di dollari in 58 concerti, vendendo solo negli Usa 550.000 biglietti con un incasso di 91,5 milioni di dollari.

Per chi ama i numeri si tratta del secondo tour più ricco di sempre, secondo solo al tour “A Bigger Bang Tour” dei Rolling Stones che nel periodo tra il 2005 e il 2007 incassarono più di 558 millioni di dollari. I biglietti dei concerti di queste star della musica spesso vanno esauriti in prevendita, ma mediamente c’è da considerare un’invenduto del 10-20% che ritorna in circolo su siti che rivendono i biglietti dei concerti con la formula last minute.

Tra i più importanti siti di annunci di biglietti usati ci sono StubHub, di proprietà di ebay. Scordiamoci l’idea secondo cui rivendere biglietti è una attività gestita in maniera fraudolenta dai bagarini. Sui questi siti il costo dei biglietti sale solo di una piccola percentuale. In generale si possono trovare veri affari e non solo per posti improbabili dietro una colonna nell’ultimo anello dello stadio.

Non è raro riuscire ad assistere a concerti come quelli di Bruce Springsteen o Madonna per pochi dollari. Non sono solo i grandi brooker a gestire le danze. Capita ad esempio che un fan che ha acquistato un biglietto a prezzo pieno, sia obbligato a rivenderli nei siti di biglietti usati in fretta per un imprevisto. In questo modo StubHub nel 2009 ha incrementato i suoi affari del 50% rispetto al 2008 a fronte di una diminuzione del costo dei biglietti del 12%.