Una bicicletta elettrica a pedalata assistita semplice come bere un bicchiere d’acqua, anzi una borraccia d’acqua. E ‘ proprio al posto della borraccia che si inserisce la batteria di questo nuovo progetto di e-bike che trasforma qualsiasi bici in bicicletta elettrica grazie ad un sistema di trasmissione a rullo.

Il suo nome è add-e e per funzionare non serve cambiare la bici e spendere chissà quanto per una nuova di ultima generazione: l’dea è la possibilità di mantenere l’amata bicicletta e farsi dare solo una spinta in più grazie alle nuove tecnologie con un kit piccolo, leggero, semplice da installare ed anche elegante che nulla cambia da un punto di vista estetico alla vecchia bicicletta.

Per i suoi inventori è stato sufficiente inserire il pacco batteria in una bottiglia, utilizzare un piccolo motore potente e trovare un buon posto dove montare il tutto. Ovviamente per ottimizzare add-e sono servite molte prove ma alla fine i collaudatori sono rimasti impressionati e i produttori anche avendo trovato su un sito di crowdfunding oltre 100mila dollari per cominciare a produrre sul serio l’apparecchio.

Il vantaggio di add-e che trasmette la potenza del motore grazie ad un rullo sul principio del VéloSoleX che i più vecchi si ricorderanno essendo il primo ciclomotore con trazione sulla ruota anteriore, è potere continuare ad utilizzare la bici anche senza pedalata assistita vista la semplicità con cui si aggancia e sgancia al telaio di bici da corsa, mountain bike e molti tipi di biciclette da trekking.

L’unità di azionamento può essere rimossa dalla bicicletta e rimontata in pochi secondi, pesa in tutto 2kg e con un’ora di ricarica si fanno 50 km. Quando si smette di pedalare il rullo si stacca automaticamente dalla ruota per non frenare la bici in corsa. Il prezzo è di circa 800 euro, secondo i modelli: non è proprio regalato quindi, ma l’alternativa per pedalare gratis l’avete a portata di mano… anzi di gambe.