bici da corsa

Notizie e informazioni sulla bici da corsa online. Marche di biciclette, forum di allenamento, gare e app per ciclisti. Le maggiori riviste con offerte e novità del settore per professionisti e principianti delle due ruote da strada

Buone notizie per i ciclisti: la bicicletta è sempre più utilizzata negli spostamenti quotidiani e non solo. Anche lo sport della bici da corsa infatti ha sempre più adepti tra giovani e meno giovani in cerca di una alternativa salutare e impattante sul fisico dello jogging. Andare in bicicletta ha molti benefici purchè si affronti questo sport con le dovute precauzioni e senza esagerare.

Chi si dedica alla bici da corsa non utilizza la bicicletta per semplici passeggiate o per gli spostamenti quotidiani nelle città. Anche in Italia c’è un popolo di ciclisti che ogni fine settimana si esibisce in scatti e salite da solo o in compagnia. Tanti si cimentano in qualche gara amatoriale e oltre agli appassionati che gareggiano a livello dilettantistico, c’è chi non perde l’occasione per sfidare gli amici. La tecnologia oggi aiuta a condividere le emozioni di questo sport. Basta usare una delle tante app disponibili per controllare il tempo di percorrenza di un determinato percorso o di una certa salita.

Benefici della bici da corsa

Correre in bici non è solo divertente ed economico, ma fa anche bene alla salute. Certo, come per tutti gli sport aerobici, è necessario non improvvisarsi campioni e prima di intraprendere pedalate più o meno competitive che comprendono scatti, salite e discese, è necessario fare tutte le visite mediche di idoneità sportiva del caso. In secondo luogo dotarsi di un mezzo adeguato, proteggersi con un casco, utilizzare vestiti tecnici idonei. Successivamente ci si potrà iniziare ad allenare con gradualità, cominciando da brevi uscite per arrivare poi a macinare qualche decina di chilometri in più a velocità medie più elevate.

La bici da corsa impegna il sistema cardiovascolare e consente di aumentare resistenza e forza fisica come nella corsa a piedi, ma in linea di massima la frequenza cardiaca, per una pedalata in pianura, non viene mai portata agli estremi. Se si corre con un gruppo di amici allenati, inizialmente sfruttando la scia si possono raggiungere velocità ragguardevoli anche senza troppa fatica. Poi con il tempo si potrà dare il cambio prima di essere accusati di ‘succhiare la ruota’!

Se andare in bicicletta fa bene, la bici da corsa con sforzi prolungati a media o alta intensità è ottima per chi vuole perdere peso e incrementare la massa muscolare delle gambe e ha il vantaggio di avere un minore impatto della corsa a piedi. Come ogni attività fisica aerobica migliora l’umore, anche grazie alla condivisione sociale in un gruppo di persone, così come il sonno e la salute del cervello in generale. L’esposizione ad eventi atmosferici tipica dei ciclisti inoltre alla fine rafforza anche il sistema immunitario.

App per bici da corsa

Se siete appassionati dello sport del ciclismo o semplici amatori e principianti, esistono molte App per utilizzare i dati GPS di distanza, velocità e tempo per registrare progressi e allenamenti. Da Strava in poi ce ne sono davvero una infinità per tutti i gusti sia per Android o iPhone. Per sapere qual’è la migliore applicazione per bici da corsa, quelle suggerite da cyclingweekly sono alcune tra le più utilizzate da dilettanti e professionisti spesso si possono scaricare gratis.

Una idea geniale e alternativa di utilizzo delle app per ciclisti è venuta a Stephen Lund, ciclista canadese della British Columbia, che alla percorrenza di circa 70 chilometri al giorno è riuscito a dare un ulteriore senso artistico. Utilizzando Strava e studiando opportuni percorsi tra le strade delle città, ha disegnato tracce gps come un novello Michelangelo su due ruote. Studiando meticolosamente i suoi percorsi ottiene disegni perfetti che si possono vedere anche su gpsdoodles.

Per i ciclisti meno creativi ma più competitivi anche Red Bull suggerisce varie applicazioni gratis per condividere itinerari, salite, percorsi ciclabili ma esistono anche veri e propri personal trainer virtuali che vi incoraggeranno ad allenarvi per farvi progredire. Ma andare in bicicletta non significa solo emulare Pantani o Gimondi e non esiste solo la tecnologia. C’è tutto un mondo di magazine e riviste online in cui trovare informazioni e approfondire tutti gli aspetti della pratica del ciclismo. Parlano di materiali, gare, tecnica e hanno forum e articoli su alimentazione e allenamento specifico per ciclisti.

Gare tecnica e allenamento in bici

Quale sarà la migliore bici da corsa, quale marca, misura e peso scegliere e quanto spendere per iniziare a pedalare sul serio? Dopo avere trattato questo argomento dei negozi di bici, esserci tuffati nelle più famose corse a tappe ma avere anche indagato gli aspetti legato al cicloturismo, qui di seguito abbiamo raccolto e condensato le migliori risorse sulle due ruote a pedali per fa della bici da corsa la propria passione.

Uci Partiamo dal sito dell’Unione Ciclistica Internazionale, associazione che riunisce le federazioni ciclistiche. Contiene anche gli ultimi risultati delle corse e la classifica dei migliori ciclisti dell’anno

Bikenews Notizie per appassionati dello sport della bic da corsa, le maggiori corse e altre curiosità per cicloturisti e semplici appassionati delle due ruote a pedali

Ciclismoinfo Un portale che riporta tutte i risultati delle gare e le classifiche delle varie categorie esistenti in Italia

IlNuovoCiclismo Un luogo virtuale per leggere notizie ed essere informati sul mondo del ciclismo e della bici da corsa, suddiviso in categorie per discutere e confrontarsi ed essere informati su gare e materiali

Ciclismoit Sito ufficiale della rivista dedicata alla passione della bicicletta con notizie, prove, anteprime di gare, prezzi di modelli di bici da corsa e molte iniziative in giro per il mondo

Federciclismo Si parte dalla storia della bicicletta per finire alle gare passate, presenti e future, passando da regolamenti, calendari e medagliere e classifiche dei ciclisti italiani

Ediciclo Libri, manuali e guide dedicate ai clicloamatori: salite, itinerari mountain bike, cicloguide più famose in Italia e all’estero, treni&bici, greenways e molto altro

Bike Italia Informazioni su allenamento, alimentazione, fitness, itinerari, novità tecnica, accessori e componenti per bici da corsa

Pneumatici bici corsa anti foratura

Qualsiasi ciclista della domenica che si rispetta avrà bucato molte volte. Certo forare la ruota della bici da corsa oggi è meno frequente di un tempo per l’evoluzione dei materiali, la migliore condizione delle strade e la manutenzione generale delle biciclette moderne. Ma ancora oggi si calcola che nel mondo ogni anno vadano fuori uso per un motivo o per l’altro circa 10 milioni di tonnellate di pneumatici per bici.

Le ruote della bicicletta sono composte da un cerchione, generalmente di alluminio, su cui è montato un copertone che contiene la camera d’aria. Per forare la ruota basta un piccolo chiodo o un vetro. Ma anche un oggetto o un sasso appuntito che penetra all’interno di pochi millimetri. Oppure una strada dissestata affrontata a forte velocità. Alla scocciatura della foratura si può ovviare con le famose bombolette, oppure sostituendo e riparando la camera d’aria con un apposito kit. Ma oggi esistono anche pneumatici per bici senza aria impossibili da bucare. Li hanno inventati tre ragazzi appassionati di bicicletta che gestiscono un negozio di mountain bike nello Utah, evidentemente luogo dove è facile forare. Come funzionano?

Pneumatici tubless per bici

Si tratta di coperture di gomma che vanno comunque gonfiate, ma sono senza camera d’aria. Montate direttamente sul cerchione e sigillate in modo da contenere direttamente al loro interno l’aria, non si bucano. Per la trasformazione di normali cerchioni in ruote tubless esistono appositi mastici che non consentono all’aria di uscire. Questo sistema ha quindi il vantaggio di poter essere usato su ruote di biciclette con normali cerchioni, mentre lo svantaggio è la pesantezza della ruota e a lungo andare un certo squilibrio dovuto alla presenza di lattice interno. Gli ultimi modelli sembra comunque avere risolto ogni problema.

Gli pneumatici Tannus per bici da corsa costruiti con un unico pezzo di gomma, sono leggeri, confortevoli e resistenti. Il processo di costruzione è molto più semplice e sono completamente riciclabili. Si montano direttamente sui vecchi cerchioni, sia di bici da corsa che da passeggio. Sembrano quasi identici ai classici ma pesano molto meno, dai 300 ai 600 g a seconda della dimensione della ruota e del tipo di bicicletta e hanno una durata garantita è di 8000 chilometri. Insomma sono l’ideale per chi utilizza la bici da corsa la domenica e non vuole brutte sorprese. In questo video ecco tutti i pro e i contro.