biblioteca

Finita l’era delle abbuffate di lusso condominiale a base di lavanderia, piscina e palestra condivise, sembra che il nuovo trend in fatto di esclusività sia un locale adibito a lettura: la biblioteca condominiale

Secondo un articolo del New York Times, costruire una biblioteca condominiale renderebbe le abitazioni di New York più attraenti per i compratori, decisamente entusiasti della possibilità di condividere con i vicini la passione della lettura, ma sarebbero un affare anche per i costruttori dato che i costi da sostenere per una library sono decisamente contenuti. Scantinati e seminterrati, opportunamente illuminati, arredati e areati (ce ne sono con poltrone, bar e caminetto) possono essere perfetti per offrire uno spazio rilassante e dare all’acquirente la sensazione che la casa sia tranquilla e accogliente, oltre a offrire un luogo di rifugio per passare qualche momento rilassante.

Tra i libri più letti nei palazzi che hanno adottato la scelta della biblioteca condominiale ovviamente ci sono libri per bambini, normali romanzi ma anche libri molto costosi, ovviamente senza il timore che ci sia qualcuno che li rubi, ma a volte sono gli stessi editori di libri a fornire le biblioteche condominiali con le nuove uscite.