I benefici di un bagno caldo alle erbe per allontanare la stanchezza, distendere la mente, lo spirito e rilassare i muscoli dopo una giornata intensa. Perchè fa bene immergersi in acqua calda profumata con oli essenziali

Fare un bagno caldo alle erbe è un buon modo per unire gli effetti del calore sul corpo alle virtù e le proprietà rigeneratrici dell’acqua, con oli essenziali che liberano gli umori e alleviano la tensione muscolare. L’acqua calda e il vapore dilatano i vasi sanguigni aumentando la sudorazione, rilassando i muscoli e le articolazioni, e portando il calore alla superficie. Si inalando i vapori e si assorbono gli effluvi aromatici benefici tramite la pelle. Ma come funziona e quali sono gli eventuali effetti collaterali?

La temperatura consigliata di un bagno caldo alle erbe si aggira tra i 38 e 41 gradi. 15-20 minuti è il tempo utile di immersione. La sera risulta il momento migliore, prima di andare a letto concilia il sonno. Come profumo si possono utilizzare le stesse erbe aromatiche presenti in cucina. L’unica scomodità è il dover preparare anticipatamente il decotto concentrato facendo bollire per circa 5-10 minuti le erbe in una pentola da versare poi nel resto del bagno. L’alternativa è l’uso di oli essenziali. Ne bastano poche gocce (dai 5 a 10), diluiti in un cucchiaio di olio (di mandorle o di oliva) per evitare che secchino la pelle.

Benefici del bagno caldo

L’abitudine di immergersi nell’acqua calda per favorire il proprio benessere ha origine antichissime. Basti pensare al bagno turco degli hamman, oppure alla tradizioni degli onsen, le stazioni termali giapponesi e di quelle dell’antica roma. Il motivo è semplice: un bagno caldo migliora l’umore e offre conforto alla mente e al corpo inducendo sensazioni di quiete e relax. Non a caso è indicato prima del sonno, anche perchè uscendo il corpo raffreddandosi produrrà più melatonina.

A livello corporeo il calore dell’acqua può contribuire ad alleviare i dolori muscolari riducendo l’infiammazione e inoltre ha effetti benefici sulla circolazione sanguigna. Attraverso il sudore si espellono tossine e contemporaneamente si bruciano più grassi. Il vapore acqueo ha effetti positivi anche sui sintomi dell’influenza e del raffreddore per ridurre la congestione nasale e favorire il funzionamento del sistema immunitario. Gli effetti benefici di un bagno caldo migliora aggiungendo oli essenziali o erbe.

Bagno alle erbe e oli essenziali

In un bagno caldo alle erbe si associano le virtù terapeutiche di diverse essenze, anche di quelle più facili da trovare. Si può utilizzare un cucchiaio di foglie di timo, uno di salvia, di rosmarino, lavanda e anche di foglie di origano anche secco. Bastano due o tre minuti di bollore in un litro e mezzo d’acqua per avere un decotto pronto per l’uso. L’aggiunta di tre o quattro cucchiai di bicarbonato di sodio è consigliata. Con i sali di epsom si alleviano i sintomi del raffreddore oltre a contribuire a una maggiore azione rilassante e depurativa.

Ma quali sono le erbe migliori da aggiungere ad un bagno caldo?

  • Timo Ideale dopo una giornata di sci o di qualsiasi altro sport. Il timo ha un’azione fortificante e tonica e calma dolori provocati da sforzi, distorsioni, contusioni, dolori reumatici e nevralgici in genere. Fare bollire due manciate di timo fresco in un litro d’acqua per dieci minuti circa. Si filtra e si aggiunge all’acqua del bagno.
  • Pino Indicato soprattutto per bambini deboli e convalescenti e molto utile anche dopo lo sport. Combatte l’irrigidimento dei muscoli causato dallo sforzo in più regala benessere e bellezza e svolge una valida azione calmante e rinfrescante su tutto l’organismo. Fare bollire 300 grammi di aghi di pino (anche aghi, rametti e gemme) per cinque minuti in tre litri d’acqua. Filtrare e versare nell’acqua del bagno.
  • Lavanda Rilassante e tonica ed è molto apprezzata per il suo aroma. Ci vogliono 50 grammi di sommità fiorite in 1 litro d’acqua. Fare bollire per dieci minuti circa e versate nell’acqua del bagno.
  • Foglie di noce Bastano dieci o quindici foglie verdi di noci oppure due manciate di foglie secche da sminuzzare e mettere in 1 litro d’acqua. Fare bollire 15-20 minuti e versare nell’acqua del bagno.
  • Alloro Tonifica e tiene lontano l’influenza. Mettere un grosso pugno di foglie di alloro in una pentola con due litri d’acqua. Fare bollire per 15 minuti e versate nell’acqua.
  • Melissa Stimolante e piacevolmente profumato. Fare bollire una manciata di melissa in un litro e mezzo di acqua per quindici minuti. Filtrare e aggiungere all’acqua del bagno.
  • Angelica Tonifica e sviluppa calore. Bisogna fare bollire circa 15 minuti 50 grammi di radice di angelica in 2 litri d’acqua da versare poi nel bagno.