avere successo nella musica

Cosa significa avere successo nella musica? La risposta una volta era semplice: essere famosi e riuscire a vendere tanti dischi e biglietti dei concerti. Ma nell’era digitale la misura della fama per un artista è cambiata

Appena qualche anno fa se entravi nella hit parade era fatta, la tua carriera nella musica prendeva il volo. Da allora sembra passato un secolo ma sono passati solo pochi anni. Nel frattempo, quando il calo delle vendite di album si faceva inesorabile, qualcuno iniziò a ipotizzare che prima o poi per avere successo un artista non avrebbe potuto accontentarsi di misurare gli album venduti.

Ai cantanti non basterà più cantare, si diceva, serviranno nuove capacità. Si dovrà essere social e diffondere la propria musica, anzi il proprio marchio, in tutti i settori del consumo e non esclusivamente nel mercato musicale. Mai previsione fu più azzeccata.

Avere successo nella musica oggi significa avere un sistema di comunicazione a 360 gradi. Vuol dire attrarre fans e followers su twitter e facebook e utenti che cliccano video su Youtube. Se diamo un occhio alla classifica delle star più ricche nella musica scopriremo che tutte queste famose cantanti, oltre a vendere dischi, hanno linee di profumo, articoli di abbigliamento e altro merchandising distribuito a loro nome.

Successo social e merchandising

Insomma anche se sembra assurdo, vendere album musicali per molti artisti è sempre meno importante. Questo fenomeno è appena iniziato e il cambiamento non si verifica ancora in modo uniforme per tutti gli artisti e i mercati. Se guardiamo all’Inghilterra o all’America, ci sono artisti come Adele e Coldplay che hanno ancora un enorme successo con i loro ultimi album. Ad esempio Adele 25 ha battuto tutti i record di vendite, mentre su YouTube, Facebook e Twitter sono Rihanna e Lady Gaga a trionfare.

Per avere successo nella musica oggi come non mai l’età del pubblico diventa fondamentale. Compera ancora album il pubblico più anziano, mentre per i giovani i parametri del successo e l’appeal degli artisti passano più dai loro comportamenti sui social network piuttosto che dalla loro canzoni. A qualcuno potrà sembrare molto triste veder la musica ridotta a comprimario di una logica basata sul consumo, ma nel futuro questa tendenza non potrà che confermarsi e aumentare.

Prospettive future del successo

C’è un aspetto su cui però è impossibile non soffermarsi, ovvero su quali sono le conseguenze che questa nuova rivoluzione porta nel settore creativo. Parlo del modo in cui viene prodotta e pensata la musica dagli stessi artisti e produttori. Vale la pena fare tanta fatica e investire in qualità cercando di alzare il livello del linguaggio musicale, se poi conta solo vendere profumi?

Questa domanda è legata anche a un altro aspetto: in fondo gli album online non sono nient’altro che la trasposizione dei vecchi cd nel mondo digitale. Secondo gli esperti le vendite di dischi sono destinate a diminuire ancora se gli artisti non riusciranno a offrire musica in un modo diverso, dinamico, interattivo e sociale. L’unico sistema che riuscirà a cambiare la percezione del suo valore nelle masse.